mobilità Montesilvano

Forum sulla Slow Mobility, Montesilvano come Copenaghen

Dal Laboratorio Urbano curato dagli studenti di Architettura dell'UdA, un interessante studio di analogia tra la città abruzzese e la capitale danese presentato durante il "Bike Flu"

Primi risultati emersi dal lavoro che il dipartimento dell'Università d'Annunzio, diretto da Paolo Fusero, ha condotto sui criteri guida per la qualificazione degli interventi sulle reti ciclopedonali. Dall'analisi del tessuto territoriale è emerso che occorre tornare a riflettere sulla capillarità di una rete ciclabile che attraversi tutta la città e offra a ognuno la possibilità di muoversi in tutte le direzioni secondo proprie scelte.

Lo studio condotto su Montesilvano ha inoltre evidenziato che per raggiungere la vicina Pescara partendo dalla stazione ferroviaria sono necessari 17 minuti in bicicletta rispetto ai 30 di media che occorrono se si è in macchina o in autobus. In conclusione, l'itinerario ciclabile che offre il comprensorio cittadino con i suoi luoghi di eccellenza quali Stella Maris, Villa Delfico, Area ex Fea e strada parco, può diventare matrice di un nuovo progetto che rigenera lo spazio urbano attraverso processi di riqualificazione dei contesti attraversati, proprio come avviene a Copenaghen, preso come esempio dai laureandi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forum sulla Slow Mobility, Montesilvano come Copenaghen

IlPescara è in caricamento