menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La denuncia della Fiab: "Niente stalli per le bici davanti ai centri commerciali urbani di Pescara"

Il presidente Odoardi ha scritto una lettera alla direzione del supermercato dove si è recato in bici senza trovare stalli dedicati alle due ruote e a due assessori comunali

Il presidente della Fiab Abruzzo Molise Odoardi, la federazione italiana ambiente e bicicletta, ha scritto una lettera alla direzione di un supermercato cittadino, inoltrandola anche a due assessorati del Comune di Pescara, in merito al problema relativo alla mancanza di stalli per le biciclette, un problema che a detta di Odoardi è presente in molti centri commerciali urbani cittadini.

Questa mattina infatti il presidente si è recato nel punto vendita in bici assieme alla moglie, ed ha notato la mancanza di aree attrezzate per le biciclette, che erano state legate ai pali ed ai recinti dei carrelli.

Credo, ahimè, non vi sia alcun obbligo al riguardo, ma alcune strutture, per una presunta minima sensibilità ai temi della mobilità sostenibile, o forse per più banali ragioni commerciali, hanno adottato alcune misure, seppur minime, per accogliere le due ruote. L’assenza totale di spazi ad esse riservate costituisce motivo di preoccupazione che qui condivido, ma che quanto prima spero divenga remota.

Presto, aggiunge Odoardi, partirà una campagna nazionale di promozione della spesa con la bicicletta, con il coinvolgimento di due grandi categorie di rappresentanza del commercio, ed auspica un coinvolgimento più ampio di tutti i soggetti economici con una politica aziendale pro attiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Variante brasiliana in Abruzzo, Marsilio vuole vederci chiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento