rotate-mobile
mobilità Montesilvano

Smacco alla Regione, dalla Giunta Maragno i soldi necessari per gli alunni disabili

Il Comune di Montesilvano fa quello che non ha fatto il governo regionale. Stanziato un maggiore investimento finanziario per garantire il diritto allo studio agli studenti bisognosi di assistenza

Lo dice il TAR e la Corte Costituzionale. Le spese di assistenza per i 28 ragazzi delle scuole di Montesilvano sono a carico della Regione Abruzzo. Tale disposizione normativa non viene rispettata e allora interviene il Comune interessato con altri 25.000 euro che si vanno a sommare agli 82.000 già stanziati in precedenza.

Una priorità che serve a garantire i servizi di assistenza scolastica e di trasporto agli studenti disabili e ipovedenti. Un provvedimento che prevarica giocoforza una copertura di spese che resta di competenza regionale. Così l'assessore alle politiche per la disabilità, Ottavio De Martinis:

"L’amministrazione comunale, ai fini di non interrompere l’erogazione di tali servizi ha quindi deciso trasferire all’Azienda Speciale ulteriori somme per un totale di 107.000 euro. Per sancire un diritto previsto dalla nostra Costituzione, siamo costretto come ente locale a colmare la lacuna, ponendo  davanti alle proprie responsabilità chi ha l’effettivo onere di coprire tali costi. Auspichiamo che la Regione, che ha il dovere di finanziare questi interventi, provveda, altrimenti tuteleremo gli interessi di tutti coloro che ne hanno diritto anche in sede legale".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smacco alla Regione, dalla Giunta Maragno i soldi necessari per gli alunni disabili

IlPescara è in caricamento