menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crescono i ciclisti a Pescara: tutti i dati del censimento della Fiab "Bike to work"

Oltre 3219 ciclisti sono transitati nei caselli predisposti dall'associazione per l'annuale censimento degli utilizzatori della bicicletta per gli spostamenti quotidiani

Aumentano i ciclisti pescaresi, nonostante le scuole ancora chiuse e molte persone che lavorano ancora in modalità skart working. È questo il dato più importante che emerge dall'annuale censimento dei ciclisti della Fiab di Pescara nell'ambito dell'iniziativa "Bike to work" per la settimana europea della mobilità. Ieri sono state intercettate ai caselli predisposti dai volontari fra le 7,30 e 9,30, 3219 persone. Il secondo miglior risultato in 10 anni di monitoraggio.

La città ha voglia di muoversi in bici? Sicuramente si; ma con altrettanta certezza possiamo affermare che lo fa già e vuole farlo sempre di più. Ce lo dice soprattutto il dato storico che mostra una curva crescente: scesa dopo una certa euforia fino al 2015,  anno dopo anno è tornata su fino al dato di oggi.
Non abbiamo mai voluto dare scientificità al rilevamento (siamo volontari e quindi ci aspettiamo che lo facciano altri), ma crediamo che questi ultimi 5 anni stiano a dimostrare un chiaro trend in crescita. 

Analizzando i dati, si tratta del 60% di uomini e 40% di donne, con un uso della bici diluito in tutte le zone della città e non più solo in centro ed in alcune zone specifiche

Tra le varie zavorre rammentiamo con molta amarezza il mancato rispetto della norma che obbliga i proprietari di strade (il comune nella fattispecie) a realizzare tracciati ciclabili in occasione di lavori stradali straordinari (art. 10 L. 366/98, colpevolmente e gravemente disatteso)

Fra le richieste e le lamentele dei ciclisti una mancanza di manutenzione ordinaria e ancora una sottomissione della mobilità ciclistica al parcheggio auto.

bike 2020-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento