rotate-mobile
mobilità

La denuncia di Carrozzine Determinate: "Caos barriere architettoniche sulla strada parco"

L'associazione ha scritto una lettera al ministero dei trasporti e chiesto un incontro ai dirigenti del Mit e alla ministra Paola De Micheli sul tracciato tra Pescara e Montesilvano dove dovrebbe passare la filovia

caos barriere architettoniche sulla strada parco", la denuncia di Carrozzine Determinate. L'associazione ha scritto una lettera al ministero dei trasporti e chiesto un incontro ai dirigenti del Mit e alla ministra Paola De Micheli sul tracciato tra Pescara e Montesilvano dove dovrebbe passare la filovia. Ecco cosa dice il presidente Claudio Ferrante:

"Il 3 novembre il ministero delibererà se autorizzare un'opera pubblica fuori legge e pericolosa, oppure deciderà se bisogna continuare a sperperare denaro pubblico, decidendo la continuazione dei lavori senza una specifica variante progettuale che imponga ed indichi l'abbattimento di tutte le centinaia di barriere architettoniche esistenti e costruite a regola d'arte sull'intero tracciato".

Carrozzine Determinate ricorda che sul tracciato "sono state violate tutte le norme nazionali, europee e internazionali" e che "è stata anche disattesa la sentenza del Tar del 2013, così come è rimasta lettera morta la prescrizione del Comitato Via della Regione Abruzzo n° 2275 dell'11 settembre 2013".

"Addirittura - aggiunge Ferrante - il 21 settembre 2017 la Regione,con lettera ufficiale indirizzata anche al presidente della Tua, dichiarava e prendeva atto delle gravissime barriere architettoniche esistenti sul tracciato e ne ordinava l'abbattimento con il supporto dell'associazione Carrozzine Determinate. Oggi invece, come per magia, le barriere non esistono più. Sono centinaia le barriere architettoniche da eliminare".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La denuncia di Carrozzine Determinate: "Caos barriere architettoniche sulla strada parco"

IlPescara è in caricamento