life

Soprintendenza, chiesto un tavolo tecnico per gli alberi

Vista la 'rilevanza paesaggistica e monumentale' dei filari di Pescara, Francesco Di Gennaro ha invitato il Comune a indire una riunione tra le parti per concertare le azioni. Intanto il dirigente Rossi garantisce: "Non sono state abbattute piante sane"

Nella 'guerra degli alberi' a Pescara interviene adesso anche la Soprintendenza alle Belle Arti e Paesaggio per l'Abruzzo. Con un messaggio, il soprintendente Francesco Di Gennaro ha invitato il Comune a indire "con la massima urgenza" un tavolo tecnico tra le parti, Soprintendenza compresa, per concertare le azioni e "contemperare nel migliore dei modi le ragioni di sicurezza pubblica e tutela del patrimonio paesaggistico". Tutto "in considerazione della rilevanza paesaggistica e monumentale" dei diversi filari di alberi.

L'ESPOSTO DI 'SALVIAMO GLI ALBERI' - Nei giorni scorsi il coordinamento "Salviamo gli alberi" aveva inviato un esposto alla Soprintendenza, denunciando presunti errori e leggerezze nella relazione sulla base della quale è stato avviato il Piano di abbattimento degli alberi ritenuti pericolosi.

Il messaggio della Soprintendenza è stato accolto con un lungo applauso nella Commissione Controllo e Garanzia del Comune, presieduta da Carlo Masci, che proprio questa mattina si occupava della questione.

IL COMUNE: "IN VIA DEL SANTUARIO COMPIUTO SOLO UN ERRORE FORMALE" - Intanto oggi a Palazzo di Città si è tenuta una conferenza stampa in cui Giuliano Rossi, responsabile del settore Verde pubblico del Comune, insieme al sindaco Marco Alessandrini, al vicesindaco Enzo Del Vecchio e all'assessore al Verde Laura Di Pietro ha risposto alle denunce del coordinamento 'Salviamo gli alberi', che accusa l'amministrazione di aver abbattuto alberi sani sulla base di una relazione contenente errori.

"In via del Santuario è stato compiuto soltanto un errore formale, che non ha comportato l'abbattimento di alberi sani - ha detto Rossi - Abbiamo ripercorso il tragitto lungo via del Santuario esaminando una a una le piante segnalate nella relazione di Rabottini e ci siamo resi conto che nella relazione compare una riga del foglio Excel, relativa alla pianta indicata con il numero 125, che risulta vuota e priva di descrizione. Rimuovendo quella riga, i conti tornano alla perfezione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soprintendenza, chiesto un tavolo tecnico per gli alberi

IlPescara è in caricamento