life

Fase di "quarantena" di 9 giorni per i rifiuti raccolti a casa dei positivi al Covid 19

È questo il tempo entro cui, per l'Istituto superiore di sanità, il virus muore, a prescindere dal tipo di materiale contaminato. Lo ha spiegato l'assessore regionale ai rifiuti, Nicola Campitelli, alla redazione di "Sos Coronavirus"

Fase di "quarantena" di 9 giorni per i rifiuti raccolti a casa dei positivi al Covid 19, prima che il pattume venga riversato negli impianti di trattamento. È infatti questo il tempo entro cui, per l'Istituto superiore di sanità, il virus muore, a prescindere dal tipo di materiale contaminato.

Lo ha spiegato l'assessore regionale ai rifiuti, Nicola Campitelli, alla redazione di "Sos Coronavirus":

"Al momento, il contenuto numero dei Covid positivi in quarantena domiciliare e la riduzione significativa dei rifiuti, a seguito della chiusura delle attività, pensiamo ai ristoranti e ai bar, per esempio, ci consente di tenere la situazione sotto controllo. Quello che ora conta è aumentare i posti di terapia intensiva e salvare le vite degli abruzzesi".

La procedura prevede che chi è ristretto in quarantena domiciliare faccia soltanto l'indifferenziata, e che tale scarto venga raccolto con un mezzo dedicato. Lo smaltimento avviene tenendo conto di alcune opzioni a scelta del gestore ma sempre prima conferendo i rifiuti in un impianto di sterilizzazione per la quarantena dei 9 giorni. Dopo lo stoccaggio, la scelta è tra trattamento meccanico biologico o discarica in celle dedicate e protette con materiale anticontagio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase di "quarantena" di 9 giorni per i rifiuti raccolti a casa dei positivi al Covid 19

IlPescara è in caricamento