Pulizia della spiaggia alla Torre di Cerrano per dichiarare guerra alla plastica

Raccolti più di dieci sacchi di materiale abbandonato. C'erano persino lettini gonfiabili e giocattoli non più utilizzabili. In prima linea Plastic Free onlus e Comune di Silvi

Si è svolta la prima passeggiata ecologica regionale organizzata dalla onlus Plastic Free, rappresentata dal referente regionale Christian De Leonardis, e dal Comune di Silvi. L’iniziativa fa parte del programma della onlus fondata da Luca De Gaetano e da alcuni volontari solo un anno fa, che conta già oltre 100 referenti in tutta Italia.

L’obiettivo è di informare e sensibilizzare i cittadini sulla pericolosità della plastica, in particolare quella monouso, che è causa di inquinamento e di morte. La passeggiata, a cui hanno partecipato una trentina di persone, tra le quali l’assessore all’ambiente Alessandro Valleriani, è partita dal ponte di legno sul torrente Cerrano, in prossimità della sua foce, e si è conclusa alla Torre di Cerrano, cuore dell’omonima Area marina protetta.

“Abbiamo raccolto – ha detto Christian De Leonardis, membro del consiglio nazionale della onlus – più di dieci sacchi di materiale abbandonato sulla spiaggia e nella pineta che comprendeva, oltre ai bicchieri, i piatti e le immancabili bottiglie di plastica di ogni grandezza, persino lettini gonfiabili e giocattoli non più utilizzabili. Ai rappresentanti del Comune di Silvi prossimamente consegneremo la Bandiera Blu Plastic Free per il sostegno offerto alla nostra battaglia pacifica per garantire un futuro migliore all’ambiente in cui viviamo”.

E l'assessore Valleriani ha aggiunto: “Con la Onlus Plastic Free abbiamo posto le basi per una proficua e continua opera di informazione e sensibilizzazione rivolta in particolare ai giovani e ai ragazzi che cercheremo di coinvolgere in collaborazione con le autorità scolastiche di Silvi. Nel corso della passeggiata ecologica sono state diverse le persone che si sono avvicinate a noi per chiedere informazioni e farci i complimenti. È stato gratificante constatare che tra di loro c’è già chi si è detto disponibile in futuro a far parte delle campagne di pulizia promosse dalla onlus Plastic Free e dal Comune”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Carenza di vitamina D: 10 alimenti per integrarla e rafforzare il sistema immunitario

  • L'Abruzzo rimane zona rossa, tutte le regioni restano nell'attuale fascia di appartenenza

Torna su
IlPescara è in caricamento