Domenica, 19 Settembre 2021
life

Tornano anche quest'anno i parcheggi estivi sulla Strada Parco: è polemica

I Comitati No Filovia criticano il ritorno dei parcheggi estivi sulla Strada Parco sottolineando, al contempo, la cancellazione dell'autobus istituito in passato per consentire ai bagnanti di raggiungere il lungomare senza dover utilizzare la vettura privata

"Con una scelta di retroguardia, diseducativa, in netta controtendenza con il programma di governo e con la bella campagna informativa avviata dall'ex assessore alla mobilità Enzo Del Vecchio, il quale si era prodigato a sollecitare i cittadini a prendere l'autobus per andare al mare, la Giunta in carica ha deliberato l'abolizione della navetta TUA sulla Riviera Nord". Inizia così un comunicato dei Comitati No Filovia, che criticano il ritorno - anche quest'anno - dei parcheggi estivi sulla Strada Parco sottolineando, al contempo, la cancellazione dell'autobus istituito in passato per consentire ai bagnanti di raggiungere il lungomare senza dover utilizzare la vettura privata.

"Benché fosse stata ripristinata allo scopo la rotatoria all'altezza dello stabilimento Le Naiadi, al confine con il Comune di Montesilvano, proprio per consentire al veicolo l'inversione di marcia. Insieme alla stucchevole previsione di mille posti auto sulla strada parco, una soluzione all'origine urgente e non ripetibile, oggi trasformata in sciatta consuetudine, adottata sull'unico Viale ciclo pedonale della città ad apprezzata vocazione turistica. Un provvedimento viziato da non pochi profili di legittimità, che riguarda peraltro una strada mai omologata al transito dei veicoli privati, persino priva degli indispensabili presidi di sicurezza per l'utenza debole. Che qualifica Pescara da "città vicina" a vera e propria città dell'automobile prima di tutto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano anche quest'anno i parcheggi estivi sulla Strada Parco: è polemica

IlPescara è in caricamento