Lunedì, 20 Settembre 2021
life

Inaugurata la nuova “eco-spiaggia libera dunale” [FOTO]

Co-finanziata dalla Fater insieme all’amministrazione comunale, sorge davanti all'incrocio con viale Muzii. Il taglio del nastro è stato effettuato questa mattina

Inaugurata in centro la nuova “eco-spiaggia libera dunale”. Co-finanziata dalla Fater insieme all’amministrazione comunale, sorge davanti all'incrocio con viale Muzii, tra le concessioni Nettuno e Jambo. Il taglio del nastro è stato effettuato questa mattina. La spiaggia è attrezzata con passerelle che consentono di avvicinarsi alla battigia anche con carrozzine per bambini o persone non deambulanti. Le aree gioco e le strutture presenti sono facilmente accessibili.

C'è anche un chiosco/bar destinato alla somministrazione di bevande e cibo. Inoltre nella fascia della spiaggia accanto al lungomare è stato realizzato un “giardino dunale” che ripropone le dune e le specie vegetali autoctone tipiche del litorale pescarese nei decenni passati. Non manca un percorso didattico che si presta alle attività con le scuole presentando indicazioni con paline e descrizioni delle tipologie di piante. Tutte le strutture sono in materiali eco compatibili e naturali.

“È un progetto di inclusione e rispetto per l’ambiente che rende concreto l’amore che nutriamo per la città di Pescara - ha dichiarato Antonio Fazzari, General Manager di Fater - Nel nostro lavoro ciò che ci guida è mettere le persone al primo posto, sia all’interno dell’azienda che nelle comunità in cui operiamo. Sono convinto che anche questo sia il ruolo di Fater: essere aperti al dialogo con studenti, cittadini, istituzioni, associazioni per contribuire a lasciare un segno positivo”.

E il sindaco Carlo Masci ha aggiunto: "Questo è un ulteriore traguardo del percorso iniziato con la conquista della Bandiera blu. Pescara ha le sue bellezze naturali che vanno preservate ed esaltate. La sinergia tra amministrazione e Fater sull’ecospiaggia è esemplare di un circolo virtuoso finalizzato a rendere ancora più vivibile e accogliente la città dannunziana. Questo progetto è il massimo dell’inclusione perché coinvolge i ragazzi dell’associazione Sport 21 e si apre a laboratori di educazione ambientale. Pescara, al di là di questo muretto del lungomare, è la città più democratica del mondo: non conta se sei avvocato, notaio, operaio o medico perché la spiaggia è di tutti ed è aperta a tutti".

Una riqualificazione non solo ambientale, ma anche in termini di sicurezza: "Dove per anni c'è stato degrado, spaccio di droga e delinquenza, adesso c'è bellezza, verde e inclusione - ha concluso Masci - Grazie alla Fater che ha creduto a questo sogno, grazie a tutti coloro che hanno lavorato per raggiungere questo obiettivo. Un altro impegno mantenuto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurata la nuova “eco-spiaggia libera dunale” [FOTO]

IlPescara è in caricamento