rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
life

Alberi sulla strada parco, Comitato e Frattarelli criticano Santilli: "Risposte insoddisfacenti"

Ieri, con Antonella De Cecco, i cittadini sono intervenuti in commissione controllo e garanzia. Per il capogruppo della lista Sclocco Sindaco, "Quello che sta accadendo in questi giorni ha dell'incredibile"

Prosegue la battaglia del Comitato Strada Parco Bene Comune in difesa delle piante a dimora sulla mezzeria di via Castellamare Adriatico, attualmente interessate dai lavori stradali della filovia. Ieri, con Antonella De Cecco, i cittadini sono intervenuti in commissione controllo e garanzia: sugli alberi della strada parco l’assessore Santilli "ha riferito di aver previsto prescrizioni puntuali che - a giudizio subordinato del comitato - non sembrerebbero rispettate", si legge in una nota di Strada Parco Bene Comune.

"In particolare si sarebbero dovute eliminare soltanto le radici superficiali, da proteggere adeguatamente con Tnt (tessuto non tessuto) e ricoprire con nuova terra fertile di riporto, da rifinire poi con l’applicazione di cordoli di spessore inferiore. A noi risulta viceversa che lo scavo meccanico sia stato profondo non meno di 40 centimetri, con presunto pregiudizio procurato all’apparato radicale che insiste sul lato mare, interessato dall’aggiunta di cemento vivo di riempimento e cordolo di dimensioni pari a quelli preesistenti. L’intervento maldestro ha riguardato 78 piante ad alto fusto, di cui 39 palme e altrettante Melia azedarach. L’assessore si è impegnato ad eseguire le opportune operazioni di verifica, benché oltremodo tardive".

Per il capogruppo della lista Sclocco Sindaco, Mirko Frattarelli, "Quello che sta accadendo in questi giorni sulla strada parco ha dell'incredibile. Si stanno danneggiando alberi, cespugli e piante davanti l'indifferenza del comune di Pescara. Questo nonostante l'articolo 13 del regolamento sul verde pubblico dica che in caso di cantieri e scavi, sia opportuno prendere le giuste precauzioni tali da non danneggiare le radici degli alberi. A quanto pare invece, e stando alle numerose rimostranza da parte dei comitati civici, i lavori in corso non tutelino affatto il patrimonio arboreo presente sulla strada parco. Anzi, una volta tagliate le radici delle palme, si sta riempiendo il vuoto con il cemento, indebolendo di fatto la palma stessa. Perché tutto questo? Perché il comune di Pescara non vigila? Dove sono assessore al verde e sindaco?".

Frattarelli ammonisce: "Il verde del nostro territorio va tutelato, tutto, senza se e senza ma. È imbarazzante assistere a questa mattanza, senza che il comune di Pescara batta ciglio e faccia proseguire i lavori senza tutelare il verde pubblico. Mi appello all'amministrazione affinché sospenda i lavori e fermi questo scempio. Si faccia il punto su quanti alberi e quante piante sono state danneggiate e si ponga rimedio immediatamente". Secondo Frattarelli, in commissione vigilanza il vice sindaco Santilli "non ha fornito risposte di fronte alle domande e alle criticità del cantiere sulla strada parco. Invito lui e il sindaco a recarsi con i comitati che difendono la strada parco e a rendersi conto di quello che sta accadendo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberi sulla strada parco, Comitato e Frattarelli criticano Santilli: "Risposte insoddisfacenti"

IlPescara è in caricamento