rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
life

Quaranta campionamenti sul mare e sul fiume per valutare il livello di balneazione

L'iniziativa fa parte del progetto ‘Pescara River-Coast Water’, presentato in commissione ambiente con l’architetto Ester Zazzero, incaricata dal Comune di condurre questo importante studio tecnico-scientifico

In arrivo quaranta campionamenti sul mare e sul fiume per valutare il livello di balneazione. L'iniziativa fa parte del progetto ‘Pescara River-Coast Water’, presentato in commissione ambiente con l’architetto Ester Zazzero, incaricata dal Comune di condurre questo importante studio tecnico-scientifico.

Il presidente della commissione, Ivo Petrelli, ha spiegato che i campionamenti verranno fatti in quattro mesi “per valutare l’effettiva attuale situazione di inquinamento, sia in condizioni meteorologiche favorevoli sia in condizioni di maltempo, dunque in giorni di calma e subito dopo uno sversamento, e soprattutto per individuare quali territori eventualmente contribuiscono ad alzare i livelli di escherichiacoli ed enterorocchi e poter programmare anche con la Regione gli interventi di risanamento più opportuni”.

Sempre Petrilli ha parlato di un lavoro "necessario per la tutela della salute dei cittadini, come da espressa volontà del sindaco Carlo Masci, e anche per verificare l’odierna balneabilità o meno del nostro mare, a fronte dei vari interventi di riqualificazione già realizzati dal 2018 a oggi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quaranta campionamenti sul mare e sul fiume per valutare il livello di balneazione

IlPescara è in caricamento