menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inquinamento, nasce il movimento "Vogliamo Fiumi e Mare Puliti”

E' nato un movimento che raccoglie associazioni di categoria, ambientalisti e cittadini per chiedere la bonifica del fiume e del mare di Pescara. Prima manifestazione pubblica il 15 febbraio all'Auditorium Castellammare

E' stato ufficialmente costituito il movimento “Vogliamo Fiumi e Mare Puliti”, che raccoglie Confcommercio, Confesercenti, Confartigianato, CNA, Confindustria, Federconsumatori, Fiavet, Forum H2O, Uppi, Fimaa, Ass. B&B Costa dei Trabocchi e gli albergatori della zona, per chiedere agli enti locali la bonifica del fiume e del mare di Pescara e di tutta la costa abruzzese.

Il 15 febbraio alle 9,30 ci sarà la prima riunione operativa, aperta al pubblico, presso l’Auditorium Catellammare di Viale Bovio, di fronte alla Regione. E proprio alla Regione il movimento chiede interventi strutturali immediati che risolvano il problema dell'inquinamento e degli scarichi abusivi, per impedire l'inquinamento delle acque che potrebbe compromettere anche la prossima stagione balneare.

"Dalla riunione preliminare è già scaturita la richiesta indifferibile alla Regione Abruzzo ed alle Autorità competenti di avviare l’immediato allaccio, anche a depuratori di piccole dimensioni, di tutti gli scarichi abusivi rilevati sul corso del Fiume Pescara e sugli altri fiumi avviando al riguardo procedure d’urgenza in considerazione della situazione emergenziale. Al riguardo, infatti, tutte le sigle presenti hanno concordato sulla necessità di agire da domani per eliminare ogni scarico abusivo già individuato e che, in mancanza di interventi immediati, si potrebbero anche ipotizzare azioni per omissioni di atti di ufficio" ha dichiarato il movimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento