menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Torre di Cerrano sarà accesa 'senza fili'

Domenica 4 settembre, a partire dalle ore 21, è previsto un singolare esperimento per mutare l'uso delle piattaforme estrattive secondo il principio della cosiddetta "risonanza reciproca"

Torre del Cerrano illuminata, domenica 4 settembre a partire dalle ore 21, senza uso della rete elettrica tradizionale ma producendo energia da fonti rinnovabili e ambientali secondo il principio della cosiddetta "risonanza reciproca".

Alla serata parteciperanno il presidente del Parco Marino, Leone Cantarini; Antonio Paolini, giornalista, e Alessandro Marroni, fondatore e presidente di DAN Europe. Quest'ultimi, insieme a Marco Santarelli e al Parco, hanno elaborato un progetto di massima denominato "Re-Triv", rigenerazione ambientale delle trivelle, che contano di presentare a finanziamento in una call europea.

"In effetti - spiega Leone Cantarini - l'obiettivo della serata è di sensibilizzare tutti, istituzioni comprese, ad appoggiare il nostro progetto che tende a mutare radicalmente l'uso delle piattaforme di estrazione. Per questo stiamo instaurando contatti con l'Eni, proprietario delle stesse, per poterle acquisire e produrre energia pulita per il nostro territorio".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento