rotate-mobile
Martedì, 6 Dicembre 2022
Formazione Abbateggio

Dal panificatore al banconista: un progetto per valorizzare le professioni dimenticate della ristorazione

A guidare la rivoluzione sono i fornai esploratori di Mercato del Pane che investono in un nuovo progetto di formazione, con l’obiettivo di guidare le nuove generazioni verso la scoperta delle professioni dimenticate della ristorazione

Il forno e i punti vendita di Mercato del Pane hanno chiuso i battenti per un giorno. L’obiettivo? Regalarsi una giornata in natura, il luogo in cui si perdono status e ruoli, per ritrovarsi e condividere esperienze nuove. L’iniziativa, denominata Abba Day 2022, arriva al culmine di un primo percorso di formazione in cui i fornai esploratori hanno scelto di investire con un duplice scopo: da una parte favorire il benessere delle persone che si sono uniti a loro dagli esordi fino ad oggi, dall’altra valorizzare e promuovere le professioni del mondo della ristorazione, in particolare quella del panificatore, tra le più antiche e dimenticate.

Alla base di tale scelta c'è la consapevolezza che il valore di un’azienda non si misura solo in termini di fatturato, ma anche e soprattutto prendendo in esame lo stato d’animo di chi la abita ogni giorno. Un clima sereno è fondamentale per crescere e guardare al futuro con fiducia. E proprio su questi aspetti i fornai esploratori hanno lavorato in compagnia della dottoressa Anna Di Girolamo, consulente, formatrice e agile coach certificata, che li ha guidati nello sviluppo di nuove idee per la crescita del brand e nell’acquisizione di strumenti utili al fine di migliorare le performance dei team di lavoro.

A chiudere l’Abba Day 2022 è stata una semina simbolica sui terreni di Abbateggio, futuri semenzari per la produzione del pane di filiera, una passeggiata narrata in compagnia di Francesca Camilla D’Amico, narratrice, attrice, autrice di Bradamante Teatro e guida ambientale escursionistica, per conoscere la storia dei pastori d’Abruzzo e una cena in uno dei ristoranti della tradizione abruzzese di Abbateggio.

Ma chi sono i fornai esploratori? Prima di tutto persone che hanno a cuore il loro lavoro, animati da spirito di ricerca e desiderio di creare un ponte tra campagna e città. Ci sono i panificatori, che danno vita alle pagnotte, i pasticceri, che si occupano delle dolcezze, i baristi, pronti a preparare ottime colazioni e a servizi sfiziosi aperitivi, e i banconisti, veri e propri consulenti presenti nei punti vendita, capaci di raccontare la storia di ogni prodotto. Infine, tra i progetti futuri non può mancare la formazione diretta alle nuove generazioni, con l’intento di abbattere e scardinare stereotipi e pregiudizi che descrivono, in modo errato, il mondo delle professioni della ristorazione, tra le quali quella del fornaio e del panificatore, mestiere tanto antico quanto affascinante.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal panificatore al banconista: un progetto per valorizzare le professioni dimenticate della ristorazione

IlPescara è in caricamento