Formazione

Servizio civile universale: per sei giovani si aprono le porte dell'associazione Domenico Allegrino

Possibile aderire al progetto "Una vita da mediano" e vivere un'esperienza sociale impattante sostenendo i più fragili: l'avviso è rivolto ai giovani tra i 18 e i 28 anni

C'è anche l'associazione Domenico Allegrino di Pescara con il progetto “Una vita da mediano” tra quelle dove è possibile prestare servizio civile universale tramite il bando pubblicato qualche giorno fa e che in Abruzzo vede 22 Centri di servizio per il volontariato finanziati nell'ambito del fondo nazionale previsto dal consiglio dei ministri. Sei i posti a disposizione per giovani tra i 18 e i 28 anni nell'associazione Allegrino.

L’iniziativa mira a realizzare attività di prevenzione contro l’emarginazione sociale di persone disagiate o appartenenti alla popolazione anziana. Le azioni saranno attuate tramite lo sviluppo di reti territoriali tra il terzo settore, gli enti pubblici e privati e le famiglie. La durata del servizio sarà di 12 mesi con una data di avvio compresa tra maggio e settembre 2023. Il rimborso mensile sarà di 444,30 euro e si potrà presentare domanda di partecipazione fino alle 14 di venerdì 10 febbraio 2023 tramite l'apposita pagina web presente sul sito dell'associazione.

“I giovani che presenteranno la domanda e saranno ammessi al servizio civile universale avranno modo di conoscere una realtà molto complessa, caratterizzata da disagio, solitudine, povertà ed emarginazione – spiega la presidente Antonella Allegrinoe -. Sarà un’esperienza che consentirà loro di mettersi al servizio degli ultimi, di crescere e arricchirsi profondamente sotto il profilo umano”.

Numerose le attività a cui i giovani potranno dare un contributo collaborando con l’associazione Domenico Allegrino che opera da anni a favore delle fasce più fragili della popolazione. Avranno l’opportunità di partecipare all’accoglienza degli anziani e di fornire loro informazioni sui servizi disponibili. Potranno approfondire le problematiche legate ad ogni singolo caso e compilare le schede informative sui bisogni individuali. Ci saranno anche attività che prevedono l’affiancamento delle persone anziane nello svolgimento delle abitudini quotidiane e in iniziative di socializzazione, di carattere ludico, culturale e laboratoriale.

“Le chiamate che riceve la nostra linea telefonica gratuita riservata agli over 65 rivelano situazioni di profonda solitudine e disagio - sottolinea la presidente -. I giovani, che affiancheranno i nostri operatori in questa attività, avranno modo di alleviare condizioni di dolore e sofferenza e, nel contempo, di fare del bene a se stessi perché il Servizio civile non è solo un’esperienza lavorativa, ma anche di crescita e formazione”.

Per informazioni è possibile contattare il numero 388 8614188.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Servizio civile universale: per sei giovani si aprono le porte dell'associazione Domenico Allegrino
IlPescara è in caricamento