menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Penne: Drammateatro porta in scena "La figlia di Iorio/Fabula"

Domenca 29 agosto e lunedì 30, a Penne, andrà in scena lo spettacolo teatrale "La figlia figla di Iorio", prodotto dal Drammateatro Tsa (Teatro Stabile d'Abruzzo)in collaborazione con il D'Annunzio Festival di Pescara, il Teatro Marrucino di Chieti e il Festival di Villa Pamphilij/Estate Romana

iorio1"Vogliamo dimostrare che il pubblico pennese è un pubblico sano, affamato di teatro, di buona musica, di sane letture e non di eventi trash" - ha detto Fernando Di Simone, Presidente del Comitato Soci Lions Loreto Aprutino - Penne (promotore dell'evento).

Questa estate - ha continuato Di Simone - siamo annegati in un mare di feste agricole, sagre della trippa, della porchetta e, quindi, della birra e chi più ne ha più ne metta. La nostra associazione (Lions), che non si occupa di cultura ma di questa si serve quando è utile ai propri scopi, è una organizzazione non governativa presente da 1917 in tutto il mondo. Si occupa di iniziative umanitarie, non facciamo carità ma esercitiamo la solidarietà verso chi è meno fortunato di noi, attraverso la sollecitazione dei caratteri umanitari della gente, e lo facciamo impegnandoci personalmente.

Il nostro club, denominato LORETO APRUTINO - PENNE, è sorto solo 4 ani fa ma siamo impegnati a farci conoscere per allargare i nostri iscritti, oggi di 30 unità, per poter meglio esercitare la nostra attività istituzionale. Per questi motivi chiediamo ai nostri concittadini di Penne di intervenire numerosi al dramma Dannunziano di domenica e lunedì prossimi affinché si possa dimostrare con intelligenza il grado di preparazione culturale della nostra gente".

"La figlia di Iorio" sarà messa in scena dalla compagnia Drammateatro, nata nel 1985 per iniziativa del regista e drammaturgo pescarese Claudio Di Scanno. Nel corso della sua venticinquennale attività la compagnia Drammteatro ha prodotto spettacoli con i quali ha effettuato tournè in Italia, Francia, Spagna, Daniarca, Croazia e Polonia.

"Dopo Fedra del 2009 - ha detto il regista pescarese Di Scanno - continuo ad occuparmi di Gabriele D'annunzio attraverso una riscrittura de "La figlia di Iorio" scaturito tra l'altro dal suo bisogno di rompere con il dramma borghese, dalla necessità di liberarsi del concetto d verosimiglianza, per ritrovare l'arcaico, il sogno, ciò che si pone fuori a ogni legge di tempo e di luogo".

"L'iniziativa è stata favorita dall'impegno dell'assessore alla cultura della Provincia di Pescara Avv. Fabrizio Rapposelli, e dal Presidente del Consiglio Regionale Avv. Nazario Pagano. Senza il loro decisivo intervento la manifestazione non avrebbe avuto luogo" sottolinea il club Lions.

Le due serate teatrali pennesi della compagnia Drammateatro, le uniche in tutta la Provincia di Pescara, sono state fortemente volute anche dal Presidente della Provincia, Guerino Testa, e dal Presidente della Regione Abruzzo, Gianni Chiodi, che hanno contribuito in modo determinante alla copertura dei costi.

Il gruppo Lions Loreto Aprutino-Penne, promotore e organizzatore dell'evento, ha fatto sapere che il prezzo del biglietto per asisstere allo spettacolo teatrale sarà di 10 euro e che l'intero ricavato sarà destinato alla ricostruzione del poliambulatorio di Navelli, distrutto dal terremoto dell'aprile scorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento