Eventi

Porto Allegro: oltre 500 persone alla sesta domenica dedicata agli animali

Microchippati ben 167 cani e tante sono state le adozioni. Ha presenziato il Presidente dell’Ordine dei Veterinari, Nicola De Luca

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPescara

Non solo una domenica di festa con gli animali: l'iniziativa Adotta un Amico promossa da Codici Diritti Animali in collaborazione con Animalisti Volontari, Anta, Dog Village, Codici Diritti Animali, Lav, Meta, Oipa, domenica 2 aprile è stata anche un'opportunità per regolarizzare l'iscrizione all'anagrafe canina di centinaia di cittadini che non avevano ancora ottemperato l'obbligo di legge. Eppure la multa può arrivare fino a 500€! Tanti anche i gatti microchippati e tante le adozioni, mediate dalle associazioni animaliste.

"L'iniziativa del microchip - dice Rebecca Cicchillitti della Lav - è stata proposta per raggiungere le cucciolate di proprietà, infatti la primavera è la stagione delle nascite e non tutti rispettano la normativa: non denunciano alla Asl le cucciolate, né microchippano entro i 60 giorni. In tanti danno in adozione cani senza microchip, alimentando in questo modo un eventuale randagismo di ritorno". "L'evento però - aggiunge Ambra Ferri dell'Oipa- ha visto giungere anche tanti cani adulti, segno che il microchip è considerato ancora un optional, qualcosa che si può rimandare".

Gabriele Bettoschi di Codici Diritti Animali ritiene "veramente allarmante il numero delle persone venute con cani anche adulti privi di microchip! Manca ancora, a tutti i livelli, dal cittadino comune, agli enti preposti, la percezione che è un obbligo di legge il microchip, di cui accertare con regolarità l'osservanza e di cui sanzionare la negligenza. Gli automobilisti sì, i cani di proprietà no, eppure l'animale vagante non identificabile rappresenta un costo per la collettività, i canili belli o brutti che siano, assorbono una voce del bilancio, non è lungimirante trascurare che i cittadini regolarizzino l'iscrizione all'anagrafe canina".

Il Presidente dell'Ordine dei Veterinari, Nicola De Luca, ha presenziato l'evento. Sono intervenuti alla manifestazione, coordinata e presentata da Cristiana Feriozzi, anche il Vice Sindaco di Montesilvano Ottavio De Martinis e il Comandante facente funzioni della Polizia Locale di Montesilvano Nicolino Casale, che hanno portato i saluti e i ringraziamenti dell'Amministrazione. Sono state consegnate ben tre targhe di riconoscimento. A Carla De Dominicis, volontaria veterana, storica referente dei cani di quartiere del Centro di Pescara. E' stato ricordato l'encomiabile impegno di Carla in favore dei cani di strada, ormai deceduti, ma che hanno goduto nella loro vita di tante attenzioni, per ricordarne una, il loro pasto preferito: spaghetti, perché preferivano la pasta lunga, con un giro di parmigiano, perché lo apprezzavano e l'immancabile pollo.

Una targa anche per Alessia Poliandri, cittadina di Roseto sensibile al randagismo felino, che ha curato numerosi gattini sfortunati, il primo raccolto per strada, della sua lunga serie, è stato in braccio a lei tutta la mattinata, testimoniando la possibilità di educare un gatto a tollerare pettorina e guinzaglio, pubblico numeroso e cani. Il premio al binomio che ha sfilato dimostrando affiatamento e abilità a una cagnolina di ben 17 anni e con una gamba amputata a causa di un tumore, eppure… è stato il migliore salto all'ostacolo e dentro il cerchio: complimenti! "Un grazie di cuore a Mattia Manco, titolare della pizzeria di Porto Allegro, che ha offerto gustose pizze ai partecipanti con gli animali, e a Ira Iannetti, titolare di Robet Market, il noto negozio per animali di Montesilvano, che ha offerto crocchette a tutti i cani che hanno sfilato", conclude Bettoschi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porto Allegro: oltre 500 persone alla sesta domenica dedicata agli animali

IlPescara è in caricamento