rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Eventi

Solidarietà: l’Istituto comprensivo Pescara 6 aiuta l’Ail

Donazione di 1.550 euro con il ricavato della foto di classe. L’incontro è avvenuto nelll’ospedale Santo Spirito alla presenza del primario Di Bartolomeo, della coordinatrice dei volontari Tini e della responsabile del progetto scuole, Polce

Una foto per l’Ail Pescara-Teramo. E l'iniziativa di solidarietà che l’Istituto comprensivo Pescara 6 ha realizzato per sostenere la onlus con una raccolta fondi organizzata in occasione della consueta fotografia di classe scattata alla fine dell’anno scolastico. La somma di 1.550 euro è stata consegnata al presidente della onlus, Domenico Cappuccilli, da una delegazione composta da bambini e genitori, dalla dirigente scolastica, Ada Grillantini e dall’insegnante Rita Fazio.

L’incontro è avvenuto nel Dipartimento di Ematologia dell’ospedale Santo Spirito alla presenza del primario, dottor Paolo Di Bartolomeo, della coordinatrice dei volontari della onlus Katia Tini e della responsabile del progetto scuole, Claudia Polce.

"I genitori dei nostri alunni sono stati invitati a corrispondere un prezzo lievemente superiore a quello necessario per la spesa del fotografo e la differenza è stata donata all’Ail - ha spiegato la professoressa Grillantini - Alla raccolta hanno partecipato le classi di tutti e tre gli ordini: infanzia, primaria e secondaria di primo grado. E’ un’iniziativa che il consiglio d’istituto rinnova annualmente come attività volta alla beneficenza e alla costruzione dello spirito di cittadinanza dei nostri alunni”.  

La delegazione si è poi recata in visita a Casa Ail, la struttura di via Rigopiano dove la onlus ospita, a titolo gratuito, i pazienti in cura nel Dipartimento di Ematologia e i familiari che li accompagnano. La casa è dotata di  camere confortevoli e funzionali, di un'ampia cucina, di una sala da pranzo, un giardino e una sala convegni che, periodicamente, ospita la manifestazione  “Concerti per la vita”. Nella struttura pazienti e familiari hanno la possibilità di socializzare con chi sta affrontando la stessa esperienza e contare sulla vicinanza dei volontari Ail. 

“E’ una grande gioia poter contare sul sostegno di bambini, docenti e genitori dell’Istituto Pescara 6, che già lo scorso anno avevano ‘adottato’ una stanza di Casa Ail - ha affermato Cappuccilli - E' un meraviglioso esempio di solidarietà, che ci aiuta anche a far conoscere le attività che svolgiamo in favore dei malati e della ricerca scientifica e a diffondere la cultura del volontariato. Questa vicinanza porta tanta speranza a chi sta combattendo la dura battaglia contro la malattia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà: l’Istituto comprensivo Pescara 6 aiuta l’Ail

IlPescara è in caricamento