Cultura

Il volo di d’Annunzio su Fiume rivive con l’associazione Fly Story

I piloti sono decollati oggi, 12 settembre, da Pescara alla volta della città croata. Sirolli: “È un raid aereo con cui non si intende rivendicare quei territori, ma mantenere vivo e indelebile il ricordo di quella culla culturale”

Questa mattina (12 settembre), in occasione del Centenario dell’ingresso a Fiume di Gabriele d’Annunzio, l’associazione Fly Story ha effettuato un singolare volo che è partito dall’Aeroporto di Pescara alla volta di Fiume. Una volta partiti, gli aerei hanno lanciato sulla nostra città volantini in ricordo del Centenario e con frasi storiche di d’Annunzio. 

I piloti di Fly Story hanno portato con sé una lettera scritta dal sindaco di Pescara Carlo Masci, su proposta dell’associazione, rivolta alla comunità degli italiani di Fiume.

Questi i piloti che sono partiti per Fiume:

  • Eugenio Sirolli,
  • Giuseppe Failla,
  • Ambrogio Fiore
  • Ambrogio Mar
  • Paolo Caldarale,
  • Stefano Bragato,
  • Edoardo Cappa
  • Luigi Angelino,
  • Marco Di Lorenzo
  • Sandro Deambrosis

Ecco cosa spiega il presidente di Fly Story, Eugenio Sirolli:

“È un raid aereo con il quale non si intende rivendicare i territori oggi croati, sarebbe anacronistico, ma si vuole mantenere vivo e indelebile il ricordo di quella culla culturale, intrisa di italianità, dalla quale nacquero idee e novità arrivate a noi solo molto tempo dopo. Si ricordano il sacrificio di tanti italiani di quelle terre, degli esuli e le giornate spese dal nostro Poeta per evitare quello che purtroppo accadde, ovvero la ‘vittoria mutilata’”.

Ma non finisce qui, perché Fly Story sta già lavorando anche ai prossimi due Centenari storicamente legati fra loro: quello della Reggenza Fiumana di Gabriele D’Annunzio, nel 2019, e il Centenario del Volo Roma-Tokyo, nel 2020.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il volo di d’Annunzio su Fiume rivive con l’associazione Fly Story

IlPescara è in caricamento