menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della conferenza stampa tenutasi questa mattina in Comune

Un momento della conferenza stampa tenutasi questa mattina in Comune

Parte sabato 10 settembre la terza edizione di 'Corpografie'

Questa mattina la presentazione in Comune: nuove sinergie e spettacolari esperimenti al Matta e al Florian Espace. La direzione artistica è a cura della coreografa Anouscka Brodacz

Riparte sabato 10 settembre la nuova edizione della rassegna Corpografie, con la direzione artistica della coreografa Anouscka Brodacz, il patrocinio del Comune di Pescara, la sinergia con Abruzzo Circuito Spettacolo, Gruppo Alhena, Artisti per il Matta e Florian Metateatro. Questa mattina la presentazione del programma che prevede appuntamenti fino al 2 ottobre su varie sedi (Matta e Spazio Florian).

“Siamo alla terza edizione che nasce in veste di Festival e che contiamo di far rimanere tale – ha spiegato Anouska Brodacz – Un Festival importante con presenze internazionali grazie alle sinergie che si creano quando c'è bisogno di arricchire e aumentare e collaborare un evento. In tal senso ha giovato il nostro ingresso, in primavera, nel circuito abruzzese dello spettacolo con l’ACS di Eleonora Coccagna che in Spazio Electa promuove residenze di giovani artisti. Come giova anche l'incrocio con il Festival Scenari Europei del Florian Metateatro di Pescara, con cui abbiamo creato felici connessioni di spettacoli e sinergie. Una cosa che amo molto di quest'anno è il debutto del progetto Dansomanie, settore che apre ai giovani e poi c'è la grande serata ideata dall’uomo dei pianoforti, Fabbrini, eccellenza mondiale, che ha pensato di suggerire una evento che mette insieme con 10 pianoforti e 10 danzatori e che si svolgerà al Matta il 2 ottobre prossimo. I contenuti di Corpografie rispecchiano in pieno il nome che abbiamo scelto, perché nelle varie serate vedremo un'analisi del corpo e un lavoro di ricerca delle sensibilità diverse accuratissimo”.

La partenza sarà sabato 10 al Matta con la danzatrice Midori Watanabe alle prese con tre diverse interpretazioni e una performance multimediale, come anche il secondo spettacolo, 'Fear Party' di Enzo Cosimi, domenica, sempre al Matta. Altro personaggio illustre è Ariella Vidach, pioniera della danza e nuove tecnologie in Italia che porta la sua ultima produzione in interazione con i suoni e che sarà il 30 settembre al Matta. Poi ci saranno una serie di spettacoli di giovani sostenuti da compagnie importanti e reti degli artisti, mentre lo spettacolo in sinergia con il Florian, 'Cappuccetto Rosso', previsto inizialmente per l’11 settembre, slitterà al 9 ottobre.

Fra gli appuntamenti ci sarà anche Persefone e altre storie di cui sono interprete, esperienza che si è tradotta in residenze teatrali e poi diversi spettacoli per riflettere sull’universo materno e femminile insieme all’associazione Ananke.

“Sono contenta di questa programmazione sinergica che inizia con Corpografie – aggiunge Giulia Basel, direttrice artistica del Florian Metateatro Pescara – La nostra rassegna, 'Scenari europei incontra Corpografie': due iniziative messe in relazione con una forma più costituita e dichiarata, piena di altre collaborazioni. Sicuramente Anouska è un'eccellenza della danza, questo qualifica i nostri programmi e ci offre la possibilità di variarli aprendoli ad un pubblico ancora più vasto”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento