rotate-mobile
Concerti

Sorrisi e buoni auspici: ecco la 66a stagione dell’Ente Manifestazioni Pescaresi

Ieri la presentazione, il sindaco Alessandrini: “Si rinnova ogni anno il miracolo dello scioglimento del sangue di San Gennaro. Tra mille difficoltà l’Emp riesce sempre a proporre una programmazione artistica di qualità”

Presentata ieri la 66a stagione dell’Ente Manifestazioni Pescaresi. Una bella sorpresa è stata la partecipazione dell'attore Enrico Lo Verso, coinvolto nel PeFest per 'Uno Nessuno e Centomila' (il 5 luglio al D’Annunzio, regia di Alessandra Pizzi), e 'Le Metamorfosi', in programma per il 12 agosto, stesso palco.

“Come dice il titolo stesso dell’opera - ha spiegato il protagonista - si tratta di uno spettacolo che cambia sempre. In questo è molto simile al jazz e all’improvvisazione”.

IL PROGRAMMA COMPLETO DEL PEFEST 2018

Queste le dichiarazioni del sindaco di Pescara, Marco Alessandrini

“Tornare a presentare la nuova stagione dell’Ente è per me motivo di gioia - ha affermato - perché significa che si rinnova ogni anno il miracolo dello scioglimento del sangue di San Gennaro. Tra mille difficoltà l’Emp riesce sempre a proporre una programmazione artistica di qualità, merito questa volta della maestria del presidente e del suo cda”.

Dal canto suo, il presidente dell'EMP Angelo Valori risponde sintetizzando la ricca e variegata programmazione, puntando molto su due aspetti: l’apertura alla città e alla regione, che mette in evidenza il carattere itinerante del festival e l’importanza dei partenariati (ad esempio la collaborazione con il Florian Metateatro che presenta Palla al centro e l’Orchestra sinfonica abruzzese), e l’internazionalizzazione bilaterale (star mondiali che verranno in città e artisti abruzzesi che andranno all’estero).  

“Con il cda - aggiunge proprio il presidente Valori - abbiamo inoltre deciso di coinvolgere spazi pubblici strategici, come piazza Muzii, in cui faremo eventi gratuiti, e villa De Riseis dove abbiamo predisposto un tendone da circo gonfiabile”.

Sottolineando come la 46a edizione del Pescara Jazz coincida in realtà con il 50° anniversario del festival (nato nel 1969), il presidente Valori ha poi omaggiato Lucio Fumo "che per decenni ha guidato il Pescara Jazz tra intuizioni, competenze e determinazione". 

Complimenti per il lavoro svolto finora sono poi stati espressi dall’assessore comunale alla cultura Giovanni Di Iacovo

“Noto con piacere che si confermano le due linee forti dell’EMP,  portare in città grandi nomi del panorama artistico internazionale e allo stesso tempo valorizzate talenti del territorio, creando contenuti culturali di qualità”.  

Contenuti che vedono anche in Funambolika - 12esima edizione del Festival Internazionale del nuovo circo - la possibilità di unire tradizione e spinte innovative. Così Raffaele De Ritis, già presidente dell'EMP:  

“Il circo, pur nelle sue evoluzioni, è una forma artistica millenaria. Questo linguaggio sopravvive al passare inesorabile del tempo perché è immediato, crea contatti viscerali col pubblico, ed è l’unico in cui si rischia la vita. Tra i nostri obiettivi, quello di dare spazio anche a coproduzioni originali, che lanciamo a Pescara per poi farle girare in tutto il mondo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorrisi e buoni auspici: ecco la 66a stagione dell’Ente Manifestazioni Pescaresi

IlPescara è in caricamento