rotate-mobile
Concerti

"An evening with Pat Metheny", arriva a Pescara il tour del grande jazzista

L’evento è inserito all'interno del PeFest nel cartellone del Pescara Jazz fuori abbonamento ed è promosso dall’Ente Manifestazioni Pescaresi in collaborazione con Alhena Entertainment e Ventidieci. Appuntamento il 24 luglio

Conto alla rovescia per il concerto di Pat Metheny previsto il 24 luglio al Teatro D’Annunzio di Pescara. L’evento è inserito all'interno del PeFest nel cartellone del Pescara Jazz fuori abbonamento ed è promosso dall’Ente Manifestazioni Pescaresi in collaborazione con Alhena Entertainment e Ventidieci.

Pat Metheny è una delle maggiori star contemporanee del jazz internazionale. Quella di Pescara è l’unica data abruzzese del suo tour “An Evening with Pat Metheny”.

20 volte vincitore di Grammy, Metheny è stato recentemente inserito nella Downbeat Hall of Fame come artista più giovane e solo il quarto chitarrista (che si va ad aggiungere a Django Reinhardt, Charlie Christian e Wes Montgomery).

Nel corso dei suoi concerti, Pat presenterà pezzi che hanno caratterizzato la sua carriera. Dopo i successi mondiali dei suoi dischi "Unity Band" e "Unity Group", vincitori di Grammy, e delle relative estese tournée promozionali, Metheny si è concesso una pausa nel 2015.

"E’ stata la prima pausa dal 1994 – spiega il grande musicista – È stato bello essere in grado di sperimentare, fare qualche ricerca e sviluppare un po’ di idee che avevo da tempo”.

Anche se nel 2015 Metheny sul fronte dei concerti è stato meno attivo del solito, ha comunque creato l'opera di grande successo "Hommage" per Eberhard Weber acclamata dalla critica e eseguita in eventi in Europa, Giappone e America. Ha anche lavorato come Artist-in-Residence per il Detroit Jazz Festival esibendosi con i suoi ensemble, il suo compagno musicale di lunga data Gary Burton e in duetto con il leggendario bassista di Miles Davis Ron Carter. Per questo tour Metheny ha voluto continuare "la ricerca". Sul suo nuovo concerto, il musicista afferma:

"Per me in questi anni lo scenario è stato sempre lo stesso; scrivere musica, fare un disco, fare un tour. Questa volta volevo rompere questo schema. Avendo così tanta musica che nel corso degli anni non ho quasi mai suonato, ho pensato che sarebbe stato divertente e interessante mettere insieme un gruppo davvero selezionato di musicisti che potesse andare oltre tutto ciò che avevo fatto in precedenza".

A unirsi a Pat sarà ancora il suo batterista di lunga data, Antonio Sanchez, che è stato con lui in diversi contesti dal 2000.

"Antonio è sempre incredibile. È uno dei più grandi batteristi di tutti i tempi e il fatto che siamo stati in grado di condividere tanta musica insieme in questi anni è qualcosa di veramente speciale per entrambi. Ha la capacità di ascoltare ed essere dentro la musica con un'intensità unica".

La bassista malese / australiano Linda May Han Oh è stata estremamente attiva sulla scena newyorkese negli ultimi anni, suonando con molti dei maggiori musicisti della scena locale. Continua Metheny:

“La prima volta che ho ascoltato Linda è immediatamente entrata in cima alla mia lista di candidati. Lei ha tutto ciò che ho sempre cercato: oltre ad avere tanta fantasia, ha la grande capacità comunicativa di interagire non solo agli altri musicisti, ma anche al pubblico”.

A completare l'ensemble è il pianista britannico Gwilym Simcock, uno dei più eccitanti pianisti emergenti dal Regno Unito da molti anni. Metheny lo presenta così:

“Gwilym è semplicemente uno dei migliori pianisti che abbia mai ascoltato da molto, molto tempo. Con lui c’è stata un’immediata affinità comunicativa e una facilità nel suonare insieme che durante il corso della mia carriera ho riscontrato solo un paio di volte”.

Sul suo nuovo concerto, Metheny aggiunge:

"Potrebbe davvero essere tutto e niente. Ho già scritto un po’ di nuova musica pensando proprio a questo live, ma potrei anche pensare di suonare solo musica vecchia una sera o persino di suonare interi album. Mi piace l'idea di un live aperto a qualsiasi possibilità e lasciarlo diventare qualsiasi mi venga in mente fino alla fine del tour. In questa fase, ho così tanta musica e non voglio porre confini o distinzioni tra i vari periodi della mia carriera. Con Antonio, Linda e Gwilym, penso che faremo una vasta gamma di pezzi tratti da tutta la mia musica e forse scopriremo anche dove questa mi porterà in futuro".

Pat Metheny in concerto a Pescara: le info sui biglietti

Gli ultimi biglietti per il concerto sono disponibili nei circuiti TicketOne e Ciaotickets online e nei punti vendita e anche presso la biglietteria del Teatro D'Annunzio negli orari 10-13 e 17-19.

Questi i prezzi:

Poltronissima Numerata: 55 € c.d.p.

Poltrona Numerata: 46 € c.d.p.

Gradinata Non Numerata: 30 € c.d.p.

Infoline: 085/4540969; 08554062.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"An evening with Pat Metheny", arriva a Pescara il tour del grande jazzista

IlPescara è in caricamento