Concerti

Gli Stadio incantano Pescara e dedicano una canzone a Paolo Antonilli [FOTO]

Gaetano Curreri ricorda il giornalista montesilvanese, morto prematuramente diversi anni fa, con cui fece il servizio militare e che lo incoraggiò ad avviare concretamente la carriera nel mondo della musica. Un bel concerto, il 2020 parte con il botto

Gli Stadio incantano Pescara e dedicano una canzone a Paolo Antonilli. La band emiliana, che ieri si è esibita nell'area di risulta davanti a più di diecimila spettatori per festeggiare il primo giorno del 2020, ha infatti ricordato il giornalista montesilvanese, morto prematuramente diversi anni fa, con cui il leader Gaetano Curreri fece il servizio militare.

Fu proprio Antonilli a incoraggiare il futuro cantante degli Stadio ad avviare concretamente la sua carriera, spronandolo a buttarsi nella musica. Curreri non ha mai dimenticato ciò che Paolo fece per lui, e anche ieri - come già accaduto, sempre a Pescara, in altre esibizioni passate - ha voluto raccontare al pubblico quanto fosse speciale quell'uomo, deceduto nel febbraio 2007:

“Voi sapete che non amo fare dediche delle canzoni, ma questa sera vorrei farne una speciale a una persona a cui voglio un sacco di bene, Paolo Antonilli. Un vostro concittadino, un giornalista, che se n'è andato via anni fa. Ho fatto il servizio militare con lui e mi aiutò in un momento di difficoltà. Una persona meravigliosa, un grande giornalista, un uomo fantastico”.

Dopo queste parole, è partita "Chiedi chi erano i Beatles". Ma durante la serata sono stati tanti i successi in scaletta: “Un disperato bisogno d’amore”, che ha aperto il set, “Generazione di fenomeni”, “Sorprendimi”, "Un giorno mi dirai" (con cui gli Stadio vinsero Sanremo nel 2016), "Acqua e sapone", "La faccia delle donne", "Grande figlio di puttana" e "Allo stadio". Spazio anche a qualche brano più recente come "Tu sei l'amore di cui hai bisogno", che dovrebbe anticipare il nuovo disco, in uscita tra il 2020 e il 2021 per festeggiare il quarantennale del gruppo.

Nel bis Gaetano Curreri ha presentato il promoter Sandro Michetti e ha poi celebrato Lucio Dalla con la cover de "La sera dei miracoli". Gran finale con "Stabiliamo un contatto", e poi tutti a casa. Come consuetudine, gli Stadio hanno regalato ai presenti un bel concerto, e così l'anno nuovo è partito con il botto. Prima di loro sono saliti sul palco i comici di Made in Sud.

Tra la gente, immancabile, c'era anche il sindaco Carlo Masci, mentre dietro le quinte si aggirava l'assessore ai grandi eventi Alfredo Cremonese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli Stadio incantano Pescara e dedicano una canzone a Paolo Antonilli [FOTO]

IlPescara è in caricamento