rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Concerti

Concerti per le Scuole: Patriarca traccia il bilancio della prima parte della rassegna

Parla il Maestro a consuntivo della prima parte della manifestazione organizzata dalla Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara" e dal Conservatorio. La seconda parte del cartellone si aprirà con Brundibar in occasione della Giornata della Memoria

Per il terzo anno consecutivo, la collaborazione tra la Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara" e il Conservatorio "Luisa D'Annunzio" di Pescara ha dato vita a un ciclo di Concerti per le Scuole che hanno avuto come protagonisti gli studenti del Conservatorio. La prima parte si è composta di sette concerti e si è svolta nel corso dell'autunno: la programmazione ripartirà a fine gennaio con un evento speciale dedicato alla Giornata della Memoria.

La Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara" ha inserito nella sua Stagione Musicale, un cartellone dedicato agli Istituti Scolastici che ha unito musica classica e jazz. Negli spazi degli Istituti Comprensivi 3, 6 e 10 e sul palco dell'Auditorium del Conservatorio si sono esibiti il Quartetto di sassofoni "Tetra", il Trio d’ance "Alba Trois", il duo violino e chitarra composto da Kristina Esekova e Simone D’Andreagiovanni e il Jazz Ensemble del Conservatorio. Una serie di appuntamenti in continuità con il cartellone principale della "Luigi Barbara" in modo da far incontrare giovani interpreti e giovani spettatori.

«Le scuole hanno risposto con entusiasmo e con un ottimo riscontro di adesioni - afferma il Maestro Alfonso Patriarca, Direttore del Conservatorio - I docenti sentono la necessità di coinvolgere gli studenti e far conoscere loro la musica come strumento di apertura mentale e approfondimento culturale. Le richieste che arrivano da scuole di ogni ordine e grado danno senso all'iniziativa e rispondono alla necessità del Conservatorio di aprirsi al territorio, di mettere a disposizione della città i propri spazi e di condividere le esperienze che maturano tra le nostre mura».

La seconda parte del ciclo è già in preparazione e, come la prima, si svolgerà sia presso l'Auditorium del Conservatorio che presso gli Istituti dotati di aule idonee per lo svolgimento dei concerti. Il prossimo appuntamento affronta un argomento importante e sempre attuale.

«Giovedì 25, venerdì 26 e sabato 27 gennaio 2018 - prosegue Patriarca - in occasione della prossima Giornata della Memoria,l'Orchestra, il Coro e i Solisti del Conservatorio - ensemble in buona parte formati da giovanissimi interpreti - saranno impegnati in Brundibar, l'opera per bambini di Hans Krasa, compositore ceco di religione ebraica, che venne messa in scena nel campo di concentramento di Terezín durante la Seconda Guerra Mondiale. Abbiamo già diverse richieste e faremo più repliche per accontentare tutte le Scuole. Sabato 27, infine, il nostro Auditorium sarà aperto a tutti per ricordare attraverso l'arte di Krasa la drammatica vicenda storica in cui è stata concepita quest'opera».

Come ogni anno, la Società del Teatro e della Musica "Luigi Barbara" torna con piacere a presentare al suo pubblico i talenti emergenti: un percorso che da sempre propone nel programma principale i vincitori dei principali concorsi musicali internazionali e gli interpreti capaci di destare l'attenzione dei critici e del pubblico.

Nel programma di questa stagione, ad esempio, sono presenti musicisti giovani ma già esperti e riconosciuti nella scena concertistica come Laura Bortolotto, Amedeo Cicchese e Francesca Leonardi - che sono stati i solisti del concerto di apertura della Stagione con la MAV Symphony Orchestra di Budapest - oppure i pianisti Alberto Ferro, vincitore del Premio Venezia 2015 e secondo classificato al Premio F. Busoni 2015, e Alexander Gadjiev, vincitore del Primo Premio all'Hamamatsu International Piano Competition nel 2015.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concerti per le Scuole: Patriarca traccia il bilancio della prima parte della rassegna

IlPescara è in caricamento