rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Concerti San Donato

Biagio Antonacci da sold out: è "tutto esaurito" per la tappa pescarese

E' ormai iniziato il conto alla rovescia: il tour legato al suo ultimo album 'Dediche e Manie' sta per approdare nella nostra città. Appuntamento mercoledì 27 dicembre presso il Pala Giovanni Paolo II, con inizio alle ore 21,15

E' ormai iniziato il conto alla rovescia: Biagio Antonacci sta per approdare a Pescara. Appuntamento mercoledì 27 dicembre presso il Pala Giovanni Paolo II, con inizio alle ore 21,15. Il concerto anche stavolta si preannuncia imperdibile, dal momento che è tutto esaurito. Come da "tradizione", Antonacci mostrerà agli spettatori tutta la sua anima rock, dando sfogo all’energia empatica che da sempre lo lega al pubblico.

Tornerà a esibirsi nella nostra città dopo il grande successo riscosso negli ultimi anni: nel 2012 tenne - sempre al Pala Giovanni Paolo II - ben due date, una il 18 ottobre e l'altra il 13 dicembre, per poi replicare nella medesima location a novembre 2014 e aprile 2015. Per l'attuale tour, legato all'ultimo album 'Dediche e Manie', si parla al momento soltanto di questa tappa, ma non è escluso un raddoppio "a grande richiesta" nei prossimi mesi.

Per quanto riguarda il repertorio, Biagio proporrà tutti quei brani che hanno reso la sua carriera una delle più eterogenee della musica italiana, fedeli al classico stile intimistico e romantico che da sempre caratterizza la sua linea artistica, in grado di raccontare con parole semplici ma pregnanti i soffi impetuosi della vita che si giostra tra il bene e il male che pervadono il nostro cammino.

Il cantante milanese interpreta live molti dei brani che hanno rappresentato il proprio percorso musicale, dagli esordi al giorno d'oggi. Potremo così riascoltare ancora una volta le tracce di un passato importante come, ad esempio, ‘Ti dedico tutto’, ‘Non vivo più senza te’ e ‘Insieme finire’, andando indietro fino al suo primo disco di successo, "Liberatemi", relativamente al quale l'artista ha affermato alcuni anni fa:  

«E' l'album delle canzoni più centrate dal punto di vista della comunicazione, visto che "Liberatemi" è stata la mia prima grande hit e ci sono brani come "Alessandra", "Come siamo tanti al mondo", "Prima di tutto" e "Almeno non tradirmi più", scritto in collaborazione con Eros Ramazzotti. Per il resto c'era un Biagio a metà, che si spartiva le decisioni con un arrangiatore importante come Mauro Malavasi».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biagio Antonacci da sold out: è "tutto esaurito" per la tappa pescarese

IlPescara è in caricamento