menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

'Across the Border', spettacolo dedicato a Springsteen per il Piccolo Principe

Giovedì 19 maggio alle 21, presso il Massimo, un viaggio attraverso la musica del Boss e la poesia di Flannery O' Connor con la partecipazione della Tribute Band 'Blood Brothers', in favore del Servizio Minori del Ceis

Si chiama 'Across the Border, oltre il confine' l’evento patrocinato dal Comune di Pescara e a cura del Centro di Solidarietà di Pescara che da oltre tenta anni si occupa di prevenzione e recupero del disagio e promuove campagne di sensibilizzazione che pongono l’attenzione sui bisogni e le problematiche dei giovani.

Si tratta di un viaggio attraverso la musica di Bruce Springsteen e la poesia di Flannery O’ Connor con la straordinaria partecipazione della Tribute Band 'Blood Brothers', a Pescara giovedì 19 maggio alle 21 presso il Cinema Massimo.

“Il concerto aiuterà il Piccolo Principe a sostenersi – ha detto Rossella Migliorati del Ceis, centro che storicamente si occupa sociale e situazioni a rischio degrado – Parliamo di un servizio del Ceis nato del 2000, che si occupa di minori che per vari motivi vengono temporaneamente allontanati dalle famiglie e presi in carico dalle nostre strutture. Oggi sono 22 i minori in regime residenziale e semi residenziale, siamo aiutati dalle istituzioni e cerchiamo di integrare le nostre risorse per offrire ai ragazzi il massimo che possiamo. Prima del concerto ci sarà anche una pesca di beneficenza, in palio anche due biglietti per il concerto di Springsteen a Milano”.

Ci sarà un recital con gli scritti di Flanneru O’Connors, la maggiore ispiratrice delle canzoni di Bruce Springsteen, ci sarà la musica con la più importante Tribute Band che è di Livorno e ci sarà l’arte, il fumetto, di Fabrizio Di Nicola, con un video animato che verrà proiettato durante il concerto.

“Sarà un insieme interessante sulla musica e sui temi di Springsteen – ha aggiunto il direttore artistico Mimmo Tinaro – La band è fra le più seguite d’Italia perché convincente e di qualità. Dal connubio con la scrittrice, per la prima volta portato in scena, nascono gli argomenti scelti dal Boss per raccontare una realtà ordinaria, forte, concreta, popolare, quella relatà di chi ha una domanda e febbre di vita che necessita una risposta”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse in Abruzzo, chi entra e chi esce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento