Venerdì, 15 Ottobre 2021
Cinema

Miglior fotografia e migliori costumi: due Nastri d'Argento per "Il cattivo poeta", il film su D'Annunzio

La pellicola era stata presentata in anteprima a Pescara lo scorso settembre durante la Festa della Rivoluzione. La sua uscita era inizialmente prevista il 5 novembre 2020, ma era stata poi rinviata al 20 maggio 2021 a seguito della chiusura delle sale

Ha conquistato ben due Nastri d'Argento “Il cattivo poeta”, opera prima di Gianluca Jodice per 01Distribution girata al Vittoriale degli italiani che offre un’inedita versione di Gabriele D’Annunzio. Al film sono stati assegnati i premi per la miglior fotografia (Daniele Ciprì) e i migliori costumi (Andrea Cavalletto). Ricordiamo che Cavalletto verrà premiato anche durante la serata finale del Flaiano il prossimo 4 luglio, quando riceverà un riconoscimento anche il regista Jodice.

È Sergio Castellitto a interpretare il ‘Vate’, fornendo una prova recitativa che ha convinto tutti. La pellicola era stata presentata in anteprima a Pescara lo scorso settembre durante la Festa della Rivoluzione. La sua uscita era inizialmente prevista il 5 novembre 2020, ma era stata poi rinviata al 20 maggio 2021 a seguito della chiusura delle sale cinematografiche causa Covid. Castellitto, in una recente conferenza stampa, ha dichiarato:

“Mai c’è stato un poeta tanto adorato in vita come una rockstar, un genio a 360 gradi, come Gabriele D’Annunzio, e tanto odiato post mortem. Elsa Morante diceva che era un imbecille e Pier Paolo Pasolini lo detestava, ed è una cosa strana perché D’Annunzio e Pasolini avevano qualcosa in comune: erano entrambi poeti-soldato, pronti a uscire dalla trincea e a prendersi un colpo in fronte”.

‘Il cattivo poeta’ racconta gli ultimi anni di vita del poeta pescarese delineando il ritratto di uno dei personaggi più rilevanti della letteratura italiana e della storia del nostro Paese. Nel cast figurano anche Francesco Patanè, Tommaso Ragno, Fausto Russo Alesi, Massimiliano Rossi, Clotilde Courau, Lino Musella, Elena Bucci e Lidiya Liberman. Come si legge nelle note di presentazione, “Il Vittoriale era la sua casa, ma negli ultimi anni divenne anche la sua prigione. Dal 20 maggio potrete entrare nel Vittoriale e scoprire gli ultimi anni della vita del Vate, trascorsi a ribellarsi contro un mondo in cui non si riconosceva più”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miglior fotografia e migliori costumi: due Nastri d'Argento per "Il cattivo poeta", il film su D'Annunzio

IlPescara è in caricamento