menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

25 aprile a Pescara fra cerimonie, sport e la marcia antifascista

L'amministrazione comunale ha presentato le iniziative in programma domani 25 aprile per la Festa della Liberazione, in collaborazione con l'Anpi. Tanti gli appuntamenti

Sarà un 25 aprile ricco di eventi fra cerimonie, dibattiti, eventi sportivi ed una marcia antifascista a Pescara. Questa mattina la presentazione ufficiale da parte dell'amministrazione comunale che ha patrocinato gli eventi assieme all'Anpi, Cgil ed Arci Pescara.

Alle 9,30 primo appuntamento con la tradizionale cerimonia al Cippo di Colle Pineta nel giardino della scuola "11 febbraio", ed a seguire tutte le altre iniziative fra cui spicca la marcia antifascista da Piazza Sacro Cuore a partire dalle 17.30 in centro ed un quadrangolare di calcio antirazzista. Il sindaco Alessandrini ha parlato di un momento importante e commenta le polemiche riguardanti la partecipazione alle cerimonie e agli eventi, parlando di ignoranza storica:

Io credo che chi ha responsabilità politica dovrebbe almeno conoscere la storia, invece viviamo in un’era di ignoranza crassa e capita che si confonda la memoria della resistenza con una diatriba fra fascisti e comunisti! Per fortuna esiste un’altra Italia che sa e mi torna in mente Calamandrei e l’immagine di un popolo che si stringe intorno a un monumento che si chiama resistenza, alla cui memoria ci dobbiamo inchinare. Qualche settimana fa sono stato a trovare Adolfo Ceccherini, il partigiano che premieremo domani, mi sono emozionato e mi emoziona parlarne perché sembra incredibile come i ragazzi di allora sono stati in grado di mettere in gioco le proprie vite per un interesse collettivo così grande

Anche l'assessore e vicesindaco Di Iacovo è dello stesso avviso, sottolineando che l'opposto del fascismo non è il comunismo ma la democrazia:

Non condivido chi fa distinguo sul valore che storicamente ha una giornata così importante e sono lieto che ci sia un programma ampio e denso che passa dall’Istruzione allo sport, per approfondire i temi della resistenza. Non credo nemmeno che questa data appartenga al passato, basti a tutti ricordare che alcuni di coloro che coltivano quelle ideologia siedono al parlamento italiano ed europeo grazie alla democrazia che si affermò con l’Italia Repubblicana nata dalla Resistenza, ed è per questo che va difesa e tutelata perché abbia un futuro, il più lungo possibile

programma 25 aprile-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento