rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Economia

Uniontrasporti e il "Libro bianco" sulle infrastrutture: "L'Abruzzo è indietro"

Il presidente della Camera di Commercio Chieti - Pescara Gennaro Strever ha commentato i dati e l'analisi sulle infrastrutture e trasporti nella nostra regione emerso durante la presentazione del "libro bianco" di Uniontrasporti

L'Abruzzo è indietro sul fronte delle infrastrutture e trasporti, e questo gap inevitalmente si ripercuote sulle imprese locali e la loro competitività. A dirlo il presidente della Camera di Commercio Chieti - Pescara Gennaro Strever, intervenuto durante la presentazione del "Libro bianco" di Uniontrasporti che ha fotografato la situazione sul fronte delle infrastrutture e dei mezzi di trasporto in tutta Italia, con la nostra regione fra il 74esimo e l'89esimo posto in base alle singole voci.

Un quadro definito non esaltante che è una delle cause principali della mancanza di crescita, negli ultimi 30 anni, del sistema produttivo e quindi occorre una riflessione profonda spiega Strever:

"Basti pensare per esempio che il treno più veloce impiega per collegare Roma a Pescara oltre tre ore e venti per meno di 200 km quando ci vogliono 2 ore e 59 minuti per collegare Roma a Milano. Questo è il rapporto. E poi l'autostrada A14 ha la terza corsia che arriva nelle Marche e più in giù verso l'Abruzzo si crea un vero e proprio imbuto. Per non parlare dell'unica strada che consente alle industrie della Val di Sangro e dell'area del Vastese di collegarsi con i porti campani, la Trignina è oggi una strada vecchia e che era adeguata agli anni passati ma non più oggi. Da questo libro bianco sono emerse altre criticità che presenteremo e porteremo all'attenzione del Governo e considerando che il Pnrr non tornerà più, se riusciremo a fare qualcosa di importante potremo dare respiro all'Abruzzo"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uniontrasporti e il "Libro bianco" sulle infrastrutture: "L'Abruzzo è indietro"

IlPescara è in caricamento