rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Economia

UniCredit sostiene la Fondazione “Papa Paolo VI” con un contributo di 10.000 euro

Le attività riabilitative e assistenziali sono attuate con metodologie all’avanguardia e continuamente aggiornate nell’ambito del lodevole progetto Carta Etica 2016

UniCredit prosegue nel suo impegno nel sociale e, nell’ambito del programma Carta Etica 2016, sostiene la Fondazione Papa Paolo VI Onlus con un contributo di € 10.000. La Fondazione è un Ente morale nato nel 1977. Persegue finalità di solidarietà sociale nei settori sanitario e socio-sanitario, rivolgendo l’attenzione agli anziani e alle persone con diversa abilità.

Le attività riabilitative e assistenziali sono attuate con metodologie all’avanguardia e continuamente aggiornate. La Fondazione persegue i propri obiettivi attraverso Centri di Riabilitazione intensiva, Centri di Riabilitazione estensiva e case soggiorno per anziani. Il contributo Carta Etica, come ha dichiarato Don Marco Pagniello, coordinatore generale della Fondazione, è stato destinato al progetto Social Bus e in particolare all’acquisto di un mezzo attrezzato per il trasporto disabili per permettere la piena fruizione dei servizi sociali, socio-sanitari, educativi e ricreativi soprattutto da parte degli anziani e dei diversamente abili penalizzati da condizioni di fragilità.

"Quest’iniziativa testimonia come UniCredit prosegue nel suo processo di sostegno al territorio, non solo attraverso un supporto al sistema produttivo locale ma anche attraverso iniziative solidali e utili per la vita quotidiana dei cittadini", ha affermato Tiziana La Monaca, Responsabile dell’Area Commerciale Abruzzo della Banca.

I fondi messi a disposizione da UniCredit sono disponibili grazie alla carta di credito UniCreditCard Flexia Classic E (Etica). Si tratta di una normale carta di credito, ma con un’importante differenza: il 2 per mille di ogni spesa effettuata va ad alimentare un fondo destinato ad iniziative di aiuti concreti nei confronti delle fasce più deboli. In questo modo UniCredit destina significative risorse a iniziative di solidarietà, mentre i possessori della carta di credito “etica” possono fare beneficenza con il semplice utilizzo della carta e senza alcun onere aggiuntivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

UniCredit sostiene la Fondazione “Papa Paolo VI” con un contributo di 10.000 euro

IlPescara è in caricamento