L'Uilfpl Abruzzo incalza la Regione: "Pagare subito le premialità per i dipendenti Asl impegnati con il Covid"

Il sindacato interviene in merito all'accordo raggiunto fra l'ente regionale e sottoscritto da Uilfpl e Uilfpl medici

Giuseppe De Angelis, segretario regionale Uilfpl Abruzzo, sollecita la Regione Abruzzo a pagare il prima possibile le premialità per il personale Asl impegnato nell'emergenza Covid. A seguito dell'accordo raggiunto fra l'ente ed il sindacato, è stato disposto il pagamento della premialità aggiuntiva una tantum dal primo marzo al 30 aprile 2020, per i dipendenti direttamente impegnati nel contrasto all'emergenza in quel periodo.

Si tratta di 40 euro per ogni giorno di lavoro, mentre per gli occasionali di 20 euro per ogni giorno lavorativo. Premi anche per chi ha contratto il Covid per tutta la durata della quarantena.  L'accordo, evidenzia De Angelis, è migliore rispetto a quelli raggiunti in altre regioni dove si arriva a 1000 euro una tantum. L'accordo prevede anche una nuova ripartizione delle risorse regionali per le quattro Asl, una quota pari a 4/5 viene ripartita in misucra proporzionale al numero di unità in servizio al 31 dicembre 2019, e l'altra parte in base al numero di pazienti positivi presi in carico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’accordo, inoltre, prevede che laddove si rendessero disponibili ulteriori risorse economiche saranno destinate all’estensione del periodo temporale di riferimento per il quale è riconosciuta la premialità fino al 31 luglio 2020. Infine, si registra l’impegno della Regione ad individuare ulteriori e specifiche risorse finanziarie da destinare per l’estensione del diritto premiale anche a favore del personale non dipendente dalle Asl, visto che attualmente le risorse disponibili sono destinate esclusivamente per legge dello Stato al personale dipendente delle aziende e degli enti del Servizio sanitario nazionale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo l'asse attrezzato, auto si ribalta e prende fuoco: tamponamento tra altre 4, ferite 6 persone [FOTO]

  • Bambina di 6 anni con il nervo ottico infiammato ha bisogno urgente di una risonanza, ma manca il saturimetro amagnetico

  • Gechi in casa: cosa fare e perché segnalarli al Wwf Abruzzo

  • Omicidio Jennifer Sterlecchini: annullata la condanna a 30 anni di carcere per Davide Troilo

  • Malore nel bagno di un autogrill sull’A14, muore un uomo

  • Buoni fruttiferi postali prescritti, donna di Pescara recupera 8 mila euro: la decisione dell'arbitro bancario finanziario

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento