Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia Cepagatti

La Uil Abruzzo sul caso Riello e la crisi industriale: "La Regione deve intervenire per tutelare i lavoratori"

Michele Lombardo, segretario generale della Uil Abruzzo, interviene ad ampio raggio sulla situazione abruzzese sul fronte delle delocalizzazioni dopo i casi della Riello, Brioni e Pilkington

La Regione Abruzzo deve scendere in campo per tutelare il tessuto industriale abruzzese, alla luce delle delocalizzazioni e chiusure che stanno interessando diverse aziende nelle ultime settimane. Lo ha detto Michele Lombardo, segretario generale della Uil Abruzzo a seguito del caso della Riello di Cepagatti, azienda in chiusura per delocalizzazione al nord Italia e all'estero con 71 lavoratori che rischiano di perdere il posto.

Lombardo ha evidenziato come il tessuto economico abruzzese sia ancora segnato in modo forte dalla vocazione industriale:

"La Riello è solo l’ultimo caso. Non dimentichiamo la vicenda della Brioni di Penne, con l’azienda che sta rimettendo in discussione un accordo firmato al ministero del Lavoro, o la Denso di San Salvo o la Pilkington di Vasto, passando per le delocalizzazioni che stanno interessando il Teramano, fino alla questione madre di tutte le vicende, vale a dire Stellantis”.

Per questo, abbiamo deciso di chiedere con Cgil e Cisl un incontro urgente al governatore Marco Marsilio proprio sulla situazione del tessuto industriale abruzzese, in quanto riteniamo che la Regione debba concorrere a tutelare il nostro sistema industriale. Inoltre, come Uil spingiamo affinché il disegno di legge Orlando contro le delocalizzazioni selvagge veda la luce: non è più accettabile che realtà multinazionali e italiane agevolate con contributi dello Stato decidono di chiudere e andare via. "

L'Italia, conclude Lombardo, non è una giungla ma un Paese democratico dove rispettare le regole, e se non ci si muove subito si rischia una catastrofe occupazionale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Uil Abruzzo sul caso Riello e la crisi industriale: "La Regione deve intervenire per tutelare i lavoratori"

IlPescara è in caricamento