L'attacco della Uil Abruzzo: "Sanità abruzzese in affanno, duro colpo per l'economia. Regione impreparata"

Il sindacato critica la Regione per essersi fatta trovare impreparata per la seconda ondata di contagi

Sanità in gravissimo affanno e conseguenze pesantissime per l'economia a causa delle chiusure. La Uil Abruzzo, con il segretario generale Lombardo, attacca la giunta regionale dopo aver partecipato al tavolo di confronto online con l'assessore regionale D'Amario.

Secondo la Uil, la Regione si è fatta trovare impreparata nonostante i mesi estivi durante i quali ci si poteva preparare dal punto di vista sanitario alla possibile seconda ondata di contagi, che è arrivata con particolare violenza anche in Abruzzo.

Così, l’ingresso nella zona rossa, non ancora imposto dal governo nazionale ma autonomamente deciso dalla Regione, è stato dettato non tanto per il numero di contagi o per l’indice di contagiosità ma, invece, per l’affanno del sistema sanitario, con ospedali sotto pressione, personale sanitario di nuovo allo stremo, Asl in ordine sparso, assistenza territoriale molto carente e organizzazione della rete ospedaliera insufficiente a rispondere efficacemente alle crescenti necessità del momento.

La Uil, spiega Lombardo, non si è opposta a questo provvedimento per il bene del nostro territorio, chiedendo che le scuole non fossero completamente chiuse ed allineandoci al dpcm del Governo sulle zone rosse.

Rimane il fatto che abbiamo ribadito per l’ennesima volta ciò che sosteniamo da mesi: l’autosufficienza di questa giunta, che fugge da veri tentativi di confronto con le parti sociali, non porta da nessuna parte, soprattutto in una fase di emergenza come quella che stiamo vivendo.

Per il sindacato la pandemia non va inseguita ma anticipata, ed ora sarà fondamentale avviare un tavolto di confronto per riprogrammare la sanità regionale per evitare ulteriori danni e conseguenze nefaste per l'intero sistema economico regionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Oddo dopo l'esonero dal Pescara cita Pirandello

Torna su
IlPescara è in caricamento