rotate-mobile
Economia

Più turismo al porto, ecco il Flag Costa

Bandi per vendere il pescato a miglio zero e valorizzare le banchine sostenendo così le attività di pescaturismo. Il direttore Andrea Mammarella: "Vogliamo rafforzare il legame tra consumatori e mare"

Favorire l'incremento della vendita diretta di prodotti ittici a miglio zero e avviare strategie di valorizzazione della pesca sostenendo attività di pescaturismo: sono gli obiettivi del Flag Costa di Pescara, società consortile che tramite due bandi di prossima pubblicazione renderà disponibili 150mila euro per la valorizzazione del pescato e 200mila per attività legate a pescaturismo.

A chi ci si rivolge

I bandi sono riservati ad armatori, pescatori e proprietari di imbarcazioni che vogliano promuovere la vendita diretta e il consumo sul posto per valorizzare le banchine del porto dal punto di vista turistico.    

"Lo scopo è tutelare il comparto della pesca per rafforzare il legame tra consumatori e mare - spiega il direttore del Flag Costa Andrea Mammarella - e dare la possibilità di scegliere prodotti stagionali e di qualità. Duecentomila euro saranno destinati a operatori che potranno ospitare sulle loro imbarcazioni persone interessate ad attività di pescaturismo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Più turismo al porto, ecco il Flag Costa

IlPescara è in caricamento