rotate-mobile
Economia

Turismo, Federalberghi: bene l'avvio della stagione, ma ci sono criticità e i livelli pre-pandemici sono lontani

Confronto tra i vertici dell'associazione e i rappresentanti del Comune. La presidente Renisi: serve un bus navetta dall'aeroporto e i turisti lamentano il fatto che di ombrelloni non se ne trovano e i negozi di sera sono sempre chiusi

Soddisfatta Federalberghi Pescara di come è partita la stagione turistica, ma i livelli pre-pandemia sono ancora lontani: servono gli eventi, ci vuole una navetta shuttle che colleghi l'aeroporto di Pescara alla stazione centrale e il centro in concomitanza con i voli in partenza e arrivo e servono anche più ombrelloni perché i turisti lamentano il fatto di non riuscirne a trovare di liberi negli stabilimenti senza sottovalutare il fatto che vorrebbero trovare i negozi aperti di sera. È quanto emerso nel corso dell'incontro che oggi la presidente Federalberghi, Daniela Renisi, ha avuto con l'assessore comunale al turismo Alfredo Cremonese e la consigliera Zaira Zamparelli, e che ha visto la partecipazione anche della vicepresidente, Cecilia Rubaudo, e di consiglieri Emilio Schirato, Tonino Di Piero, Francesco Di Domizio, Sabrina Zimei. L'occasione per Cremonese anche per presentare un’anteprima della piattaforma digitale che il Comune di Pescara sta predisponendo per favorire la diffusione capillare di informazioni al turista circa eventi e luoghi di interesse che sarà a breve resa operativa.

Per cercare di superare il problema della programmazione degli eventi estivi così che siano previsti in largo anticipo, l'associazione ha chiesto che con cadenza mensile si riunisca un tavolo operativo con la presenza degli albergatori “così come abbiamo richiesto l’impegno del Comune di Pescara affinché si interfacci con Tua - spiega Renisi - per predisporre una navetta shuttle che colleghi l’Aeroporto di Pescara alla Stazione Centrale ed al centro cittadino in occasione di ogni volo in arrivo e in partenza. Per ultimo abbiamo esposto all’assessore una diffusa lamentela del turisti, che stanno fortunatamente tornando anche dall’estero, riguardo la mancanza di ombrelloni liberi presso le strutture balneari e circa il fatto che non riescono a trovare negozi aperti negli orari serali. Siamo invece soddisfatti che l’assessore abbia mantenuto l’impegno preso con Federalberghi Pescara circa sei mesi fa riguardo alla necessità di predisporre una piattaforma digitale per la diffusione di informazioni al turista sulla quale a breve ci incontreremo di nuovo per definire gli ultimi correttivi”, aggiunge. “Crediamo davvero che questo strumento, se doverosamente implementato di informazioni utili e reso di facile consultazione per il turista, possa costituire una carta in più a favore del nostro territorio in termini di visibilità e fruibilità – conclude la presidente Federalberghi Pescara –. Il nostro impegno è di organizzare a fine stagione un momento istituzionale di confronto per fare un consuntivo di quello che è andato e di quello che è mancato e cominciare da subito a mettere in campo idee e progetti perché si può e si deve fare di più”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, Federalberghi: bene l'avvio della stagione, ma ci sono criticità e i livelli pre-pandemici sono lontani

IlPescara è in caricamento