Economia

Tassa di soggiorno, appello di Confesercenti ai parlamentari

Gli albergatori di Confesercenti hanno inviato ai parlamentari abruzzesi delle lettere per chiedere di scongiurare l'introduzione della tassa di soggiorno. "Drammatico ritorno al passato"

Gli albergatori di Confesercenti hanno inviato ai parlamentari abruzzesi delle lettere per chiedere di scongiurare l'introduzione della tassa di soggiorno.

Daniele Zucca, presidente dei Assoturismo e Enzo Giammarino, direttore di Confesercenti, chiedono di intervenire per evitare questa nuova tassa sul turismo.

"La tassa di soggiorno sarebbe un drammatico ritorno al passato, un passato nel quale l’Italia aveva praticamente il monopolio del turismo perché non erano ancora emerse mete concorrenti come gli altri Paesi del Mediterraneo. Ma ora la situazione è cambiata radicalmente" sottolineano gli esponenti di Confesercenti, sottolineando come in Abruzzo la situazione per gli imprenditori del turismo sia già molto difficile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa di soggiorno, appello di Confesercenti ai parlamentari

IlPescara è in caricamento