menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tari, protestano gli albergatori: "Penalizzati rispetto a B&b ed abitazioni private"

Federlaberghi interviene in merito alla questione della Tari a Pescara che penalizza le strutture turistiche cittadine. "Paghiamo fino a 6 volte in più rispetto ai bed and breakfast"

Basta penalizzazioni sulla Tari per gli alberghi di Pescara. A parlare è il presidente di Federalberghi Pescara Schirato che sottolinea come le strutture turistiche cittadine siano costrette a pagare cifre altissime per i rifiuti, mentre in molte città italiane i B&b sono equiparati agli alberghi e le aliquote sono uguali a quelle delle abitazioni private.

Schirato sottolinea come la crisi del settore che interessa la città di Pescara abbia portato ad un dimezzamento dei clienti business ed a quote ancora molto basse di turisti tradizionali:

Sono anni che rivendichiamo l’equiparazione ai fini TARI delle strutture alberghiere alle civili abitazioni in aderenza al principio “chi inquina paga” e sulla falsariga di diverse sentenze del TAR che hanno attestato come le camere d’albergo producano meno rifiuti di una civile abitazione.

Ma oltre al danno la beffa, in quanto a fronte della mancata equiparazione della Tassa Rifiuti a quella delle civili abitazioni, nel 2019 il Comune di Pescara ha introdotto nella tabella la voce “Strutture Ricettive B&B” applicando una evidente sperequazione di trattamento: se hai un albergo paghi 6 volte più di una civile abitazione, se hai un Bed&Breakfast paghi poco più una civile abitazione.

Federalberghi ricorda come i bed and breakfast godano già di un regime fiscale agevolato rispetto agli alberghi, senza di fatto creare occupazione sul territorio:

Siamo stufi di subire in silenzio! Il comparto alberghiero è in grave sofferenza e chiede di essere tutelato a partire da una equa e giusta applicazione della TARI.

A breve presenteremo un documento ufficiale della Federalberghi Pescara ai candidati a Sindaco di Pescara di cui la Tari costituirà uno dei passaggi su cui non faremo sconti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento