menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Don Orione, Venturoni conferma: non ci saranno ulteriori tagli

L'assessore regionale Venturoni ha assicurato che non ci saranno ulteriori tagli per quanto riguarda il Don Orione di Pescara. Il Consiglio Comunale ha anche approvato ieri sera all'unanimità la mozione presentata da Di Pietrantonio del PD per salvare la struttura

Il Don Orione di Pescara non subirà nuoti tagli alle spese. Lo ha assicurato l'assessore regionale alla sanità Venturoni, a seguito del Consiglio Comunale straordinario di ieri sera convocato proprio per discutere della situazione della struttura sanitaria.

Sospiri, capogruppo del Pdl, ha espresso la propria soddisfazione confermando quindi che non ci saranno ulteriori tagli, senza la perdita di nessun posto di lavoro e soprattutto senza che nessun paziente in cura debba essere dimesso.

"Il centro-destra si è subito attivato per chiedere di fermare i possibili tagli al Don Orione, struttura d'eccellenza pescarese, che avrebbe costretto tante famiglie a non poter più portare i propri figli a effettuare sedute riabilitative. Il dialogo aperto fra Comune-Regione-Governo ha dato i propri frutti: l’assessore Venturoni ha confermato che verranno erogate tutte le somme previste per consentire la fornitura di servizi e prestazioni, e verrà soprattutto assicurata l’assistenza necessaria a tutti i pazienti." aggiunge Sospiri.

Il Consiglio Comunale ha anche approvato all'unanimità la mozione presentata dal consigliere del PD Di Pietrantonio, che per primo si è battuto affinchè venisse avviato un intervento immediato sia a livello regionale che nazionale. La proposta di attuare i tagli al tetto di spesa proporzionalmente alle prestazioni inappropriate erogate, invece dell'attuale sistema a percentuale fissa per tutte le strutture, è stata accolta.

AGGIORNATO ALLE 16,00 DEL 3/10/2009




L'amministrazione comunale di Pescara assicurerà il massimo impegno per cercare di risolvere in modo positivo la situazione di Don Orione, evitando ulteriori tagli al personale per assicurare la massima efficienza della struttura.

Lo ha fatto sapere Lorenzo Sospiri, capogruppo consiliare del Pdl, annunciando che oggi, 2 ottobre, ci sarà una seduta straordinaria del Consiglio Comunale che si occuperà proprio di questa vicenda.

"Conosciamo il valore di una struttura riabilitativa tanto radicata sul territorio e che offre eccezionali standard professionali e assicuriamo il nostro massimo impegno per tutelare quello che oggi rappresenta un fiore all’occhiello dal punto di vista sanitario per tutta la città" ha affermato Sospiri.

L'esponente del Pdl ha poi chiarito che l'attuale amministrazione, sia regionale che comunale, è ben consapevole dei tagli al personale che il Don Orione ha subito, ed intende muoversi affinchè questo non accada ancora, ricordando sempre come l'obiettivo inderogabile sia quello di riportare la situazione della sanità abruzzese ad un livello accettabile dopo i debiti accumulati negli anni precedenti.

"Tuttavia non possiamo comunque permettere che a pagare le conseguenze di un’errata gestione precedente del settore siano quelle strutture di eccellenza che, soprattutto, garantiscono servizi agli utenti più deboli, diversamente abili o comunque in condizioni di disagio" conclude Sospiri, che ha già avviato le trattative con l'assessore alla sanità Venturoni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento