rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Economia Spoltore

Spoltore: 40 dipendenti Arca Voice a casa senza lavoro

A denunciare l'accaduto Sinistra Italiana Abruzzo che sottolinea come i giovani lavoratori siano stati messi in ferie forzate in attesa di ricevere la comunicazione del licenziamento

Oltre 40 lavoratori lasciati a casa all'improvviso, in ferie forzate in attesa della comunicazione di licenziamento. E' quanto accaduto all'Arca Voice di Spoltore, società che si occupa di recupero del credito per alcune grandi imprese italiane e Istituti bancari.

Ad denunciare l'accaduto Sinistra Italiana Abruzzo, con il Segretario Regionale Licheri e Francesco Verzella - Antonio Catani del Circolo di Spoltore.

I lavoratori sono stati messi forzatamente in ferie in attesa della definizione della procedura di riduzione del personale avviata oggi con comunicazione alle organizzazioni sindacali e all'INPS E' un call center e per lo più si tratta di lavoratori giovani che dopo vari contratti di collaborazione e contratti a termine avevano tenuto contratti a tutele crescenti, ma che da oggi rimarranno a casa in attesa della comunicazione di licenziamento. Sembra la solita storia che potrebbe naufragare nell'ennesima delocalizzazione dove l'azienda mira a risparmiare sulla manodopera scappando in qualche paese dell'est

La questione, fa sapere SI, è stata sottoposta anche al deputato Paglia che inoltrerà un'interrogazione parlamentare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spoltore: 40 dipendenti Arca Voice a casa senza lavoro

IlPescara è in caricamento