Solvay: firmato in Provincia l'accordo fra l'azienda ed i sindacati

E' stato raggiunto un accordo per quanto riguarda il futuro dei lavoratori della Solvay fra l'azienda e le organizzazioni sindacali. Il documento è stato firmato ieri in Provincia. Soddisfatte tutte le parti in causa, con una netta diminuzione degli esuberi

Firmato l'accordo fra l'azienda Solvay e le organizzazioni sindacali riguardante il futuro dello stabilimento di Bussi ed il numero di esuberi previsti per l'anno 2010.

Alla presenza dei rappresentati di Confindustria, dell'azienda, dei sindacati, dell'assessore provinciale Martorella e dell'assessore regionale Gatti, è stato firmato il documento che prevede una riduzione sensibile degli esuberi rispetto al numero preventivato inizialmente, e soprattutto mantiene lo stabilimento aperto con prospettive di sviluppo nel futuro.

L'accordo prevede l'uscita preventivata fino a 23 lavoratori, di cui 5 volontari, ed il reintegro di 3 unità.

"Esprimo soddisfazione - dichiara l’assessore Martorella -  per il raggiungimento dell’intesa nell’ambito di una vertenza occupazionale particolarmente difficile e complessa riguardante un’area industriale molto importante della Val Pescara e ringrazio tutte le parti coinvolte nella vertenza”.

Soddisfazione anche da parte dei sindacati e da Confindustria, che sottolineano come la decisione dell'azienda di mantenere lo stabilimento nella Val Pescara sia un fatto estremamente positivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Incidente stradale mortale in Abruzzo, furgoncino si schianta contro il guard-rail: deceduta una persona

Torna su
IlPescara è in caricamento