rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Economia

Al via la realizzazione del sistema smart road e del monitoraggio dinamico di ponti e viadotti sulle autostrade abruzzesi A24 e A25

Il gruppo Astm annuncia che a occuparsi dell'intervento lungo le autostrade A24 e A25 sarà la Sinelec

Sarà la Sinelec a occuparsi della realizzazione del sistema smart road e del monitoraggio dinamico di ponti e viadotti lungo le autostrade abruzzesi A24 e A25 Roma-L'Aquila e Torano-Pescara.
Come fa sapere il gruppo Astm gli interventi previsti consentiranno di aumentare il livello di sicurezza delle infrastrutture, potenziare la connettività dell’ecosistema stradale, monitorare il comportamento delle opere d’arte e implementare sistemi di ricarica veloce per i veicoli elettrici.

Dunque Sinelec, società tecnologica del gruppo Astm, in raggruppamento di imprese, si è aggiudicata la gara per la progettazione e realizzazione dei sistemi smart road e del monitoraggio dinamico sulle autostrade A24 Roma- L’Aquila e A25 Torano-Pescara.

Il valore dell’accordo quadro, promosso dal commissario straordinario per l’adeguamento e la messa in sicurezza antisismica delle autostrade A24 e A25, è di circa 200 milioni di euro. Il raggruppamento guidato da Sinelec è formato da Itinera ed Euroimpianti, rispettivamente società di costruzioni e società di impiantistica del gruppo Astm, da Psc e Alpitel con i progettisti Rina Consulting, Proger, Sina (gruppo Astm), Carlorattiassociati. Gli interventi previsti, che si svilupperanno lungo i 280 km delle autostrade che collegano Abruzzo e Lazio, permetteranno di aumentare il livello di sicurezza delle infrastrutture; incrementare l’interazione con gli utenti della strada; monitorare il comportamento delle opere d’arte nei confronti di fenomeni di degrado che contribuiscono ad una riduzione della resistenza e della resilienza delle opere; implementare sistemi eco-sostenibili con produzione di energia elettrica da fonti rinnovabile e di ricarica veloce dei veicoli elettrici. L’innovazione tecnologica che Sinelec implementerà è relativa a tre principali aree di intervento: sistemi smart road che prevedono impianti di telecomunicazione in favore della mobilità connessa, sistemi per il monitoraggio del traffico e ambientale, oltre a sistemi di controllo ed elaborazione dei dati raccolti. Saranno presenti, tra gli altri, telecamere intelligenti per il rilevamento automatico di incidenti, sistemi di pesatura dinamica dei mezzi pesanti, e tecnologie abilitanti la comunicazione veicolo-infrastruttura; green island ovvero aree multi-funzionali destinate alla generazione e all’immagazzinamento di energia pulita. Questi poli ospiteranno inoltre le colonnine di ricarica elettrica rapida per gli autoveicoli e le aree di ricarica e di atterraggio/decollo dei droni.  Sono previsti complessivamente 14 green island lungo l’intero sviluppo delle autostrade A24-A25; sistemi di monitoraggio delle infrastrutture che riguarderà 170 ponti e viadotti per un totale di 836 campate che saranno complessivamente monitorate attraverso sistemi dinamici e statici. Tali sistemi consentono di valutare il processo di naturale invecchiamento delle opere d’arte e quindi di programmare in modo efficace gli interventi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la realizzazione del sistema smart road e del monitoraggio dinamico di ponti e viadotti sulle autostrade abruzzesi A24 e A25

IlPescara è in caricamento