menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La proposta del sindacato Unsic per l'emergenza Covid: "Chiudere tutto, vaccinare e poi riaprire senza altri stop"

Il sindacato datoriale chiede di seguire il modello inglese con lockdown severo per diverse settimane ed intensificare la campagna vaccinale

Stop a provvedimenti che continuano ad inseguire il virus invece di anticiparlo. Così il sindacato datoriale Unsic con il presidente Mamone, interviene in merito al nuovo dpcm del Governo ed alla situazione pandemica nel nostro Paese, evidenziando come i dati stiano peggiorando giorno dopo giorno e per le prossime settimane non si attendono miglioramenti. Secondo l'Unsic, occorre invece seguire il modello del Regno Unito che per diverse settimane ha proceduto con un lockdown severo chiudendo anche le scuole e parallelamente ha messo su una campagna vaccinale rapidissima riuscendo a programmare già delle riaperture verso la normalità.

Bisogna chiudere per alleggerire la pressione sugli ospedali e sul personale sanitario, non sottraendolo alle vaccinazioni e agli altri reparti, quindi riaprire in modo definitivo con numeri realmente tracciabili e un’alta percentuale di vaccinati

Ricordiamo che a Pescara il sindaco Masci ha prorogato la didattica a distanza fino al 15 marzo a causa dei numeri ancora alti sul fronte dei contagi giornalieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento