Giovedì, 21 Ottobre 2021
Economia

I sindacati attaccano la Regione per la chiusura delle scuole: "Assurdo tenere aperte quelle dell'infanzia"

Flc Cgil Abruzzo Molise,Cisl Scuola Abruzzo - Molise, Uil Scuola Rua Abruzzo, Snals Confsal Abruzzo e Fgu Gilda Unams attaccano la giunta Marsilio parlando di provvedimenti improvvisati e non coerenti

Provvedimenti improvvisati, senza coinvolgimento dei sindacati scolastici e in alcuni casi anche incoerenti. I sindacati Flc Cgil Abruzzo Molise,Cisl Scuola Abruzzo - Molise, Uil Scuola Rua Abruzzo, Snals Confsal Abruzzo e Fgu Gilda Unams  attaccano la giunta Marsilio per la decisione di chiudere tutte le scuole sul territorio regionali ad eccezione di quelle dell'infanzia, parlando di un provvedimento che di fatto scarica sulla scuola l'incapacità di tutto il sistema esterno, compreso quello sanitario.

Per i sindacati, l'apertura dopo le vacanze natalizie è avvenuta senza gli interventi chiesti dalle stesse sigle, arrivando ora alle chiusure locali e diffuse per mancanza di sicurezza sul fronte dei contagi:

Si naviga a vista con provvedimenti regionali che non tengono conto delle reali condizioni di sicurezza delle scuole e che essendo estemporanei (manca la dichiarazione di zona rossa del Ministero della Salute) non consentono nemmeno la fruizione dei congedi parentali da parte delle famiglie
   

Se, però, il problema delle scuole sono i contagi, spiega il sindacato, è inspiegabile lasciare aperte quelle dell'infanzia dove il rischio è più alto e non è previsto l'obbligo di mascherina per i bambini:

Per riaprire le scuole, e mantenerle aperte, non bastano proclami o iniziative estemporanee di assessori e presidenti di Regione, ma interventi concreti che prevedano presidi sanitari in ogni scuola, screening e tracciamenti efficaci, la dotazione al personale ed agli alunni di DPI adeguati (mascherine Ffp2), una rimodulazione dei trasporti e una accelerazione sulla campagna di vaccinazione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindacati attaccano la Regione per la chiusura delle scuole: "Assurdo tenere aperte quelle dell'infanzia"

IlPescara è in caricamento