Sindacati e associazioni produttive contro la Regione sulla zona rossa: "Danno gravissimo, ora i ristori entro dicembre"

Le sigle Agci, Casartigiani, Cia, Claai, Cna, Confapi, Confartigianato, Confcommercio, Confocooperative, Confesercenti, Confindustria, Legacoop e i sindacati Cgil, Cisl, Uil e Ugl attaccano la giunta Marsilio

Dopo il danno gravissimo causato ai commercianti ed esercenti abruzzesi per la zona rossa, ora la Regione deve impegnarsi a sbloccare subito i ristori che dovranno arrivare entro dicembre. A chiedere un'accelerazione nell'erogazione dei contributi per tutte le attività colpite in Abruzzo dalle restrizioni sono le associazioni imprenditoriali e produttive Agci, Casartigiani, Cia, Claai, Cna, Confapi, Confartigianato, Confcommercio, Confocooperative, Confesercenti, Confindustria, Legacoop e i sindacati Cgil, Cisl, Uil e Ugl che tornano sulla questione della zona rossa in Abruzzo che perdurerà per diversi giorni ancora prima del passaggio in arancione.

Secondo le sigle, la Regione avrebbe messo tutti in questa situazione paradossale, ed ora deve tentare di rimediare versando i ristori stanziati, dando una svolta alla macchina burocratica per evitare che anche questa volta tutti gli imprenditori colpiti dalle restrizioni e chiusure:

E’ sotto gli occhi di tutti che l’Abruzzo paga una gestione deficitaria dell’emergenza sanitaria, nonostante impegno e abnegazione del personale tutto, lasciando ora il prezzo più salato da pagare a imprese e lavoratori, che si vedranno costretti nell’imminenza delle festività di fine anno a subire gli effetti di un ulteriore durissimo colpo all’economia regionale, visto che saranno mantenute ancora per altri giorni le restrizioni più severe e nuove perdite andranno a sommarsi alle vecchie del 2020

Sindacati e sigle produttive chiariscono che non si presteranno a fare giochi di scaricabarile per le responsabilità, ma si impegneranno per fronteggiare una nuova emergenza durissima e dunque che necessita di interventi straordinari a partire dall'immediata erogazione dei ristori arrivati fino ad ora con il contagocce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento