rotate-mobile
Economia

Dai sindacati e dalle associazioni di categoria un pacchetto di interventi per il rilancio dell'Abruzzo

Le misure sono state inviate alla Regione con suggerimenti per far ripartire l'economia della nostra Regione dopo la crisi derivante dal Coronavirus

Un pacchetto di proposte da applicare per far ripartire la nostra Regione ed uscire dalla crisi generata dal Coronavirus. Sedici sigle sindacali ed associazioni di categoria hanno firmato un unico documento sottoposto alla giunta Marsilio per affrontare con un confronto costante con le istituzioni il difficile momento per l'Abruzzo e tutto il Paese.

Un documento da 24 pagine, recapitato al governatore, all'assessore Febbo ed al comitato tecnico scientifico abruzzese.

Il nuovo testo contiene spunti e suggerimenti che spaziano davvero a 360 gradi, muovendosi tra i vari e più urgenti dossier che compongono l’agenda della politica regionale e delle varie forze economiche e sociali abruzzesi. Fornendo indicazioni per ciascuno dei temi trattati in modo dettagliato, ricchezza di cifre e dovizia di riferimenti normativi.

I settori toccati sono praticamente tutti, ovvero infrastrutture, la burocrazia, il credito, il peso fiscale delle addizionali Irpef e Irap regionali; il turismo; il lavoro in sicurezza; le politiche del lavoro; l’industria; le leggi di settore; l’agroalimentare; gli investimenti; i trasporti; la digitalizzazione; la formazione; l’istruzione, l’università e la ricerca; il welfare territoriale; le aree interne.

A firmare il documento Agci, Casartigiani, Cia, Claai, Cna, Confapi, Confartigianato, Confcommercio, Confcooperative, Confesercenti, Confindustria, Legacoop, Cgil, Cisl, Uil e Ugl che si presentano unite davanti al difficile momento che sta attraversando e che attraverserà nei prossimi mesi il nostro territorio.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai sindacati e dalle associazioni di categoria un pacchetto di interventi per il rilancio dell'Abruzzo

IlPescara è in caricamento