Silvi: la Banca dell'Adriatico è il nuovo tesoriere del comune

La Banca dell'Adriatico gestirà la Tesoreria Comunale di Silvi per un giro d'affari di 25 milioni di euro all'anno. E' previsto inoltre un accordo per anticipare i pagamenti ai fornitori degli appalti e lavori

L'Amministrazione Comunale di Silvi ha reso noto che il nuovo tesoriere del Comune è la Banca dell'Adriatico. Alla gara hanno partecipato altre quattro grandi compagnie ma è stato il gruppo Intesa Sanpaolo a guadagnarsi la Tesoreria Comunale per un giro d'affari annuo di circa 25 milioni di euro. Il Comune e la Banca hanno inoltre siglato un accordo in esclusiva per anticipare i pagamenti ai fornitori dei servizi.

La filiale  interessata a questa nuova riorganizzazione della Tesoreria Comunale è quella di via Rossi a Silvi Marina. La banca e l'Ente comunale hanno siglato un accordo che permette di anticipare il pagamento delle fatture ai fornitori dell’Ente, con l’obiettivo di mantenere l’elevato livello di servizi al cittadino e il sostegno all’economia del territorio.
si tratta di un accordo che consentirà in esclusiva all'ente di garantire il massimo livello di fornitura di servizi al cittadino non penalizzando le imprese che appaltatrici che spesso vedono i loro incassi posticipati anche di molto rispetto alla fornitura del servizio. Un accordo che dunque migliora la qualità della vita dei cittadini di silfi ma anche i rapporti tra Ente pubblico ed imprese private.

In particolar modo le imprese fornitrici possono richiedere la certificazione del credito al Comune di Silvi ottenendo dalla Banca dell’Adriatico l’anticipazione del credito fino al 100% dell’importo, comprensivo di IVA. Sarà compito del comune dimostrare tramite certificazioni l'esigenza e l'esigibilità del credito qualora esso sia libero da pignoramenti, sequestri e vincoli. La banca, dopo aver ricevuto queste comunicazioni, provvederà all’accredito dell’importo dovuto all’impresa creditrice, a condizioni agevolate ed in tempi contenuti.

Una mossa attenta che rende soddisfatti tutti i membri della Giunta Comunale di Silvi ed in particolar modo dell'Assessore alle Finanze Valeriano Mancinelli:  “Abbiamo ritenuto doveroso con l’avvio della nuova tesoreria dare una risposta concreta alle nostre aziende, siglando un’intesa che consente loro di avere maggiore liquidità e costituisce senz’altro una boccata d’ossigeno per l’economia locale. Per comprendere la portata dell’accordo basti pensare alle ingenti somme che ogni anno il Comune di Silvi eroga alle tante realtà del mondo produttivo. La ricaduta sul territorio sarà pertanto immediata e rilevante e di questo non possiamo che ringraziare il nuovo Tesoriere per la tempestiva disponibilità dimostrata.”

Orgoglio e soddisfazione anche per il direttore generale della Banca dell'Adriatico, il dottor Dario Pilla che afferma: “E’ un ulteriore accordo a sostegno dell’economia locale attivato dalla banca che, nel suo operato, ha sempre considerato determinante il rapporto con il territorio e con gli Enti che forniscono servizi al cittadino. Una strategia di attenzione al territorio condivisa con il Comune di Silvi, per sostenere e valorizzare il tessuto economico locale e fornire tutto il supporto possibile alle famiglie e alle imprese di Silvi. Con l’anticipazione ai fornitori del Comune rispondiamo alla richiesta di liquidità nel breve periodo, così importante per le piccole e medie imprese nella contingente situazione economica.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Oddo dopo l'esonero dal Pescara cita Pirandello

Torna su
IlPescara è in caricamento