Silvi, la protesta dei commercianti: "Con la sosta a pagamento crollano gli incassi"

Confesercenti protesta per l'introduzione della sosta a pagamento su entrambi i lati a Silvi Marina che ha provocato un calo degli incassi per le attività commerciali

No alla sosta a pagamento a Silvi Marina, specie nel periodo estivo. I commercianti di Confesercenti protestano con il presidente regionale Erasmi che attacca il Comune per aver introdotto la sosta a pagamento sia lato mare che lato monti, andando di fatto a causare una riduzione degli incassi per le attività commerciali che avevano registrato un inizio d'estate con il segno positivo:

 "La stagione era partita bene, con il segno positivo per negozi e pubblici esercizi che segnavano incassi in crescita del 2 per cento. Con l'arrivo dei parcheggi a pagamento sia lato mare che lato monti, nel tratto interessato gli incassi segnano già gli effetti di questa scelta e registrano - 6 per cento. Con l'introduzione della sosta a pagamento anche un caffè, nei fatti, costa il doppio, e questo per una utenza familiare come quella di Silvi ha un peso specifico rilevante. Queste modifiche, che fanno sicuramente bene alle casse comunali, fanno malissimo all'economia locale in piena stagione turistica"

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara, brutto incidente tra auto e moto sulla riviera nord [FOTO]

  • Rissa a colpi di bottiglie in un bar di viale Europa

  • Pescara, completamente ubriaca tampona un'altra auto e si dà alla fuga: beccata dalla polizia

  • Confiscato a Montesilvano un appartamento di lusso [FOTO]

  • Incidente stradale a Caprara, nuovo schianto sulla Provinciale 23 [FOTO]

  • La onlus "Family Life" scrive al Vaticano, Papa Francesco risponde

Torna su
IlPescara è in caricamento