menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zona rossa, è possibile fare la spesa in un altro comune se si risparmia: ecco le indicazioni del Governo

La novità sugli spostamenti prevede la possibilità per gli abitanti dei (piccoli) comuni di spostarsi in un comune limitrofo per fare la spesa nel caso in cui ci sia maggiore convenienza

C'è la possibilità di recarsi in un altro comune per fare la spesa nel caso in cui ci sia un risparmio economico anche adesso che l'Abruzzo è considerato zona rossa
La novità sugli spostamenti prevede la possibilità per gli abitanti dei (piccoli) comuni di spostarsi in un comune limitrofo per fare la spesa nel caso in cui ci sia maggiore convenienza.

 A chiarirlo è il sito del Governo che pochi giorni fa ha aggiornato le risposte alle domande frequenti (le cosiddette faq) sulle misure adottate.

Questo quanto si legge nello specifico:

«Gli spostamenti verso comuni diversi da quello in cui si abita sono vietati, salvo che per specifiche esigenze o necessità. Fare la sspesa rientra sempre fra le cause giustificative degli spostamenti. Laddove quindi il proprio comune non disponga di punti vendita o nel caso in cui un comune contiguo al proprio presenti una disponibilità, anche in termini di maggiore convenienza economica, di punti vendita necessari alle proprie esigenze, lo spostamento è consentito, entro tali limiti, che dovranno essere autocertificati».

In sostanza si può oltrepassare il confine del proprio comune ma solo in caso di necessità non rinviabili e, naturalmente, sempre nel rispetto delle norme di prevenzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Variante brasiliana in Abruzzo, Marsilio vuole vederci chiaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento