Economia

Espropri: vertenze favorevoli al Comune per il Ponte Nuovo, Colle del Telegrafo e Via Gioberti

Soddisfatto il vice sindaco di Pescara, Enzo Del Vecchio: "Risparmio considerevole per la città, i giudici amministrativi ridimensionano le pretese milionarie dei ricorrenti". Il Servizio Espropriazioni e Valutazioni Estimative ha funzionato bene

Lo dichiara in una nota il vicesindaco Enzo Del Vecchio, che poi aggiunge: “Attraverso la difesa dell’avvocato Carlo Montanino e il supporto tecnico-legale, in qualità di CTP dell’Ente, del Responsabile del Servizio Espropriazioni e Valutazioni Estimative, Fausto Di Francesco, nel ricorso Michetti Laila e più altri contro il Comune di Pescara sulla valutazione dell’indennità di esproprio per l’acquisizione al patrimonio dell’Ente delle aree su cui è stato realizzato il parco archeologico di Colle del Telegrafo, i due incaricati sono riusciti a far rinnovare la CTU (la consulenza tecnica esistente avrebbe visto il Comune di Pescara soccombere per 3.668.000 euro, oltre interessi legali dalla domanda al saldo), chiudendo la controversia con un valore dell’indennità di esproprio pari a 539.952,50 euro, oltre interessi legali dalla domanda al saldo. Con questo esito fissato dalla sentenza definitiva di Corte d’Appello n. 272/2017, si concretizza di un risparmio di oltre 3 milioni di euro per le casse comunali”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Espropri: vertenze favorevoli al Comune per il Ponte Nuovo, Colle del Telegrafo e Via Gioberti

IlPescara è in caricamento